venerdì 23 maggio 2014

qualcosa da leggere - Il vostro miglior post

Ultimamente mi capita sempre più spesso di fare una riflessione su quanto sia assurdo l'avere a disposizione internet e l'universo che rappresenta e non avere, nei momenti di tempo libero o di attesa forzata (tipo i viaggi in metropolitana, in coda alla posta o aspettando che lei finisca di prepararsi quando dobbiamo uscire e per chi è stitico c'è anche il momento bagno) qualcosa di veramente interessante da leggere.

E' assurdo perchè c'è tutto , ma proprio tutto, ma nella maggior parte dei casi non è interessante.
di solito la mia selezione standard è la seguente:

- Facebook, a parte l'invasione degli amici grillini e la loro propaganda, solite frasi ad effetto pseudopoetiche prese da qualche pagina scema a caso , niente di veramente simpatico.
- Quotidiani on-line , notizie stringate quasi sempre nulla piu' dei lanci di agenzie, tutte uguali e scritte malissimo o con toni sensazionalistici, più che altro per invogliare il lettore ad entrare nella pagina  ed ottenere il click. Una tristezza assurda.
- Twitter. Oddio le cagate che scrivete su twitter. Sveglia , gente. Vi piace scrivere...usate il blog , non limitatevi a quei caratteri che poi nessuno vi caga e già è wow se un paio vi retwettano. Al massimo usate l'account per pubblicizzare i collegamenti ai vari post del blog.
Ma sinceramente continuo a non apprezzarlo,  non mi ha preso.
Prima o poi mi cancello.
- Pensieriecassate , vediamo se qualcuno ha commentato. E' grande festa se ne trovo un paio, ed è esplosione festiva se non è un lettore che ha sbagliato ed ha commentato due volte (buuu....)
- Il blog di ZeroCalcare   non c'è ancora nulla, o al massimo una storiellina in cui spiega che è troppo indaffarato e non puo' scrivere storie. Vabbè.
del resto non è che uno puo' pretendere un prodotto settimanale di qualita' così, gratis.
- Altri blog di autori di fumetti, quello di Ortolani non è male.
Però poi ok, sempre a parlare delle stesse cose da nerd.
Ed io son pure un (bel ) po' nerd, ma il troppo stroppia.
....

Questo è il problema di internet, o almeno di come lo usiamo (mi ci metto anche io).
tutto tende ad assomigliarsi. Forse perchè nessuno è veramente originale.
Basta pensare a quei tizi che gestiscono le pagine fb, che quando uno crea o copia un aforisma che ottiene un po' di "successo" subito lo copiano e ci mettono il loro nome. Una tristezza unica.
E quanto mi fanno tristezza pure quelli che condividono quelle immani cagate.


E basta.
Mi rimane solo da studiare.

Per chi vuole, linkate il post più bello che secondo voi avete scritto. Così ho un po' di scorte per la metro.

buona giornata

12 commenti:

Signorina Silvietta ha detto...

Sono parecchio distante da questo tuo posto...
Non mi sento di criticare così duramente quello che in realtà mi piace...A me il social e la rete piacciono .
Per inziare..
Facebook non mi annoia come dici tu, basta far selezione , bloccare gli amici che spammano solo link su politica o simili e scegliere di farsi apparire in bacheca solo le persone che si trovano divertenti.. io ho tante amiche e amici che scrivono cose buffe e mi fanno fare un sorriso durante le pallose giornate lavorative...

passiamo a Twitter..
Twitto poco, ma leggo molto i pensieri altrui...
Alcuni son cagate altri mi fanno ridere , il mio limite di twitter sono i 140 caratteri , troppo pochi per una logorroica come me , ma pure twitter non mi sento di demolirlo...
altri social?
Amo instagram perchè adoro le immagini e le fotografie..

E per finire Blogger...
mi accompagna da tanti , tantisismi anni.. cerco di scrivere quello che mi diverte scriver, non quello che attrarrà lettori , per me lo scopo non è SOLO farsi leggere , è scrivere quel che mi diverte sperando di far fare un sorriso o strapapre una riflessione a gli altri...
Se ci riesco ne son strafelice , altrimenti pazienza..
Spesso post che io trovo molto belli passano inosservati ai più e post cagata ricevano dozzine di commenti.. misteri della rete ...
Ma mi va bene così...

Leggo tantisismi blog, alcuni a mio dire molto divertenti e stimolanti , altri pieni di foto e immagini bellissimi, altri ancora mi danno spunti per ricettine al volo o consigli di moda...

Insomma tutta sta filippica per dirti che la rete , i social e me non hanno acora stufato ...

Quanto al mio miglior post? Non saperei proprio...
Lascio a te la scelta se e quando vorrai ..

Buon venerdì!!!

Signorina Silvietta ha detto...

Nella prima frase ho scritto posto anzichè POST....
E poi ho scritto varie parole incomprensibili.. tipo
scriver anzichè scrivere,
strapapre anzichè strappare ,
acora anzichè ancora...

perdona la mia forma di dislessia nello scrivere... :-)

Wannabe Figa ha detto...

Blogger è la mia salvezza, adoro leggere e commentare i miei amichetti :-D

Del mio miglior post non ne ho idea (ammesso che ce ne sia uno)...

MikiMoz ha detto...

Io tendenzialmente sono d'accordo con te.
Su twitter non riesco praticamente mai a scrivere frasi particolari ad effetto, forse perché non è mio costume, ma quella piattaforma mi serve per saper condensare i pensieri (tipo nelle risposte, o nelle discussioni che si creano). Mi piace poi partecipare a certi hashtag.

Non ho idea di quale sia il mio miglior post, forse non esiste :)

Moz-

kermitilrospo ha detto...

il mio miglior post l'ho cancellato :D

gegge ha detto...

Silvietta...io ho scoperto che se da fb tolgo gli spammatori politici, gli spammatori pseudoprofondi e le spammatrici che chissà cosa cacchio avranno fatto loro gli uomini (ed anche quelli che mettono freddure che fanno piangere ) mi rimane davvero il 10% delle persone...di cui il 5% non pubblica nulla... non so se sia un problema relativo ai miei contatti o sia lo stesso per tutti...

Twitter proprio non lo capisco , invece. Ma credo che qui si possa parlare di gusti, quindi ok.
Però anche lì vedo una grandissima omologazione, accentuata proprio dal meccanismo dei #. Ma in fondo è proprio quello lo scopo, non serve a comunicare chissà cosa. Quindi per twitter il problema è mio. Per adesso ci resto ancora un po' , anche se spesso non so proprio cosa scrivere.

Su blogger non mi sembra di aver espresso critiche, anzi ;)
Anche se ammetterai che ogni tanto ci sono i periodi con argomenti che si leggono ovunque, su cui legittimamente tutti vogliono dire la loro (e ci sta, diciamo che sono solo contro l'omologazione)
In ogni caso, se critica era, lo era soprattutto verso i primi 2, blogger non si tocca!
ciao ;)

gegge ha detto...

Wannabe si, blogger PER ME sarebbe sufficiente da solo a mandare a casa gli altri, se solo la gente lo conoscesse di più. Non è invasivo, sei tu ad andare dove vuoi leggere, non sono gli altri a proportelo ;)

gegge ha detto...

Miky credo che chi ha piacere a scrivere non possa trovare in twitter lo strumento giusto per incanalare sta cosa... infatti il limite dei caratteri credo sia stato pensato apposta per differenziarlo da altri. Anche io ho difficoltà a parteciparvi, non mi viene in mente nulla, ma è semplicemente un meccanismo che non mi calza. tutto qui, magari ad altri piace, figuratevi...

gegge ha detto...

Kermit per me il mio è quello che non ho ancora scritto :)

Alice M ha detto...

Facebook paradiso di tutte le miserie umane,
Twitter invece mi ha conquistata in tempo record!

Al ha detto...

Vogliamo parlare di astutillo smeriglia?!?

gegge ha detto...

Mmm dobbiamo? Aspetta che vado prima su google però... ;)
Benvenuto!