venerdì 31 maggio 2013

Vuoi offrire tu?? Ma come ti permetti??

Aneddoto di una uscita risalente a circa cinque\sei anni fa'.
Era un secondo appuntamento , di quelli in cui la prima volta te non ci hai provato perchè non è che avessi tutta sta voglia , e lei non aveva fatto nulla per portarti a provarci, forse perchè troppo impegnata dal parlare del suo ex , di quanto sia stata male ecc ecc eccoglioni.

comunque una seconda uscita non si nega a nessuno, soprattutto se non hai altri impegni e poi lei tutto sommato non è malaccio.
A quei tempi io ero ancora a Roma e lei si trovava da parenti in un paesino limitrofo, di quelli sul litorale.
Prendo il treno e vado a fare questa scampagnata. Dopo circa un'ora e venti minuti di ritardo arrivo lì e la trovo fuori alla stazione. Era quasi un mesetto che non la vedevo.

Il tempo era decisamente inclemente, giornate tipo queste, con nuvoloni e forte vento.
Cosa che però ben si presta con il romanticismo, nel senso che è propizio al camminare abbracciati e poi da cosa nasce cosa ecc ecc.
Si , ma ora suppongo vi starete chiedendo cosa abbia di particolare sta storia, perchè valga (forse) la pena raccontarla. Ebbene un singolare accadimento si verificò, mi appresto testè a rivelarlo.

Camminiamo per il lungomare di sto posto, lei racconta un po' , stavolta fa' solo brevi accenni al suo ex, si stà autoconvincendo di averlo dimenticato. Va beh , vediamo se posso darle una mano a dimenticarlo.
O a ravvivarne il ricordo, è lo stesso. Dimende quanto mi ci impegno.
comunque c'è tempo, adesso andiamo a mangiare qualcosa.

"Ti va' di andare in quel ristorante? Ci sono stata un paio di volte, si mangia bene...."
"Ok " , le rispondo.
"Però offro io!" Aggiungo in uno slancio di generosità galantica , che all'epoca ero un po' rozzo e meno raffinato con le donne, comunque vabbè niente di male, direte voi.
Ed invece no.

"Coosa? No , perchè non posso fare io?"
"Ma no, dai...perchè... fai fare a me, no?"
Rispondo ancora, volendo far il galante.

"E perchè?Cosa credi forse, che io non possa permettermelo? Eh?"

.....

Come si risponde ad una cosa del genere?
con la verità : "Ma no, guarda , volevo solo fare una cosa galante, se esco con una donna...mi fa' piacere offrire..tutto qui...."

"Eh , ma io posso permetterlo, chetticredi?"

"si, ho capito, davvero....scusami... hai capito che volevo dire...??"
"mmm Si....vabbè..."

poi siamo andati a mangiare.
Poi non ci siamo più visti, ma credo per altri motivi.
Insomma, da allora quando ho offerto l'ho sempre fatto con la massima discrezione, ma soprattutto con un po' di timore.
Son cose che ti condizionano.







4 commenti:

Cervello Bacato ha detto...

Ma si può dirlo? Posso? Si?... Lo dico: ste donne non sono mai contente oh! Cheppalle!!!! (ok fucilatemi pure)

Leyla ha detto...

Niente fucilate,ma te lo devo dire,non è che esiste un solo tipo di donna,che se ne hai capito una le hai capite tutte eh!Ogni donna è un individuo diverso e magari una cosa che fa piacere a una non fa piacere all'altra. Forse è questa cosa che non viene capita bene e poi si dice che le donne non si possono capire! ;)(ovviamente mi riferisco a cervello bacato)

Questa ragazza strana forte però!Ma che risposte sono,uno cerca di essere carino e questa pensa che gli dai della poveraccia!? ahah!

Cervello Bacato ha detto...

Uffa Leyla, io volevo fare un discorso superficiale e maschilista :( Non dovevi rispondermi seriamente! :P

Kanachan ha detto...

io sono un po' come questa ragazza... è che più che altro mi sento a disagio a "scroccare" sempre tutto!!! finchè è una volta ci sta... adesso cerco di fare "una volta pago io, una volta paghi tu"!e certe volte al mio ragazzo... do anche l'euro del caffè! donne moderne, che ci vuoi fare! ;)