sabato 21 dicembre 2013

La compagna vuole l'anello - episodio uno della trilogYa

Titolo tolkeniano per una vicenda che assume più i contorni del dramma che del fantasy , anzi è più una commedia di quelle romantiche con il protagonista belloccio (sarebbe muà) che deve accontentare la sua donna , perchè lei deve atteggiarsi con le sue amiche e mostrare quel cacchio di dito (non il medio, l'anulare) con una pietra sopra , così loro sono invidiose e vissero tutti felici e contenti.

 " Ok, ma non le hai già chiesto di sposarti? "
Direte voi.

Si, anche se non l'ho proprio chiesto. Cioè, lei lo sa che lo dobbiamo fare , non è che è un mio incubo.
E' tutto reale , come il principe Carlo.
Però è stato tutto istintivo, siamo andati in questo paese medievale, abbiamo visto questa chiesa wow, poi siamo andati al ristorante del posto, abbiamo mangiato wow , e lei subito ha approfittato del mio stomaco pieno e felice per riportarmi in chiesa wow a chiedere informazioni, una volta che la lieta coincidenza ha voluto che chiesa e ristorante fossero disponibili lo stesso giorno ci siamo guardati in faccia e ci siam detti -con il prete con ancora l'agenda in mano aperta , che ci fissava come per dire "che devo fare, scrivo?" - che facciamo, ci sposiamo?

Ovviamente se ne era parlato, era nell'aria come i gas di scarico delle auto, però non era programmato.
Quindi niente anello. Non avevo avuto tempo.
Cioè, non ne ho avuto IL tempo, sorry.
Ed ora? Ha senso farlo dopo?
E soprattutto, porca zozza quanto mi costerà???

Siamo andati a Siena di recente, eravamo in piazza del Campo, erano circa le ventuno e c'era una splendida luna piena ad illuminare il campanile. C'era un po' di gente, seduta come solo li ti ci puoi sedere , ma non tanta da dar fastidio. Ad un certo punto la guardo , sottolineo la specialità del momento, mi metto una mano in tasca , mi piego un po'.... accenno un mezzo sorriso.
Lei si ferma.
E' in silenzio (incredibile!)
Estraggo lentamente la mano dalla tasca.
Mi rialzo.





Scherzettooooooooo!!!!



...e niente , l'ha presa bene , non mi ha ammazzato. Ho ripetuto la simpatica gag in almeno altre tre occasioni, durante il viaggio, anche sulla terrazza dello splendido duomo.
sono ancora vivo per raccontarlo.

Ma adesso deve iniziare la ricerca.
Anzi, è iniziata oggi, ma ve ne parlo alla prossima, che tra poco c'è la partita del Napoli.







5 commenti:

MikiMoz ha detto...

Ebbé, mi sa che ti tocca, ora...
Non puoi più fare scherzi XD

Moz-

MikiMoz ha detto...

Ebbé, mi sa che ti tocca, ora...
Non puoi più fare scherzi XD

Moz-

kermitilrospo ha detto...

compragli un iphone !

Charlie Brown ha detto...

se vuoi puoi andare dalla mia ex moglie, dille che ti mando io e ti farà un buon prezzo

o forse no :-)

nicole ha detto...

E ti tocca sì! Come è andata a finire? Vogliamo il seguito!