mercoledì 18 dicembre 2013

Le cene sotto Natale

Quando un blogger non scrive per diversi giorni, dopo aver abituato il suo "pubblico" ( i suoi lettori, va, che è meno pretestuoso. Anzi, a pensarci bene lo è ugualmente) a pubblicazioni quasi quotidiane, una volta che ricomincia a scrivere si sente quasi in dovere di giustificare il perchè di questa lunga assenza, manco fosse un amico che non si fa sentire oppure qualcuno a cui hai prestato soldi.
Il motivo della mia assenza è semplice: Avevo finito i minuti di connessione sul pc. Potevo scrivere anche dal telefonino, anzi no perchè non ci riesco e poi è stressante: io ho le ditone.

Ok, da oggi si ricomincia di buona lena. Ovviamente ciò che scrivo sarà influenzato dal periodo natalizio, quindi l'argomento principe che immagino stiate leggendo un po' in ogni dove.

Mi sto scofanando. Altro che dieta. In questo periodo qui tutti si riconrdano di avere una vita sociale, ed improvvisamente, dopo che non trovano il tempo di incontrarsi per tutto l'anno, arriva il momento di
"eh, ma la dobbiamo fare una cena di Natale!"
"TUTTI QUANTI!"
"Dai, vieni anche tu!"

Ed è così che l'agenda (oddio da quando sto qui ho anche io una agenda , prima pensavo fosse una cosa da tizi ridicoli che devono organizzarsi ecc) questa settimana porta un po' di impegni di socialità ai quali proprio non sono riuscito a sottrarmi. Stasera ho una cena tra colleghi, ci vanno quasi tutti. Dovrebbe essere una cosa simpatica, forse c'è pure il Karaoke. Sono tre giorni che penso a quale canzone cantare, perchè figurati se non ti buttano in mezzo almeno per una. Non si puo' fare il vago o fingere un abbassamento di voce.
Le canzoni che piacciono a me sono tutte mosce, almeno a detta del Cagnaccio.
devo pensarci un po', anche se mi sà che la figuraccia sarà inevitabile.

Poi c'è un'altra cena,con una coppia conosciuta al corso prematrimoniale. diciamo che la mia lei ha fatto un po' amicizia con la lei di altra coppia, quindi con la difficoltà di fare amicizie a Milano uno deve tenersela stretta o comunque provarci.

Ed io magno.

Poi ci sarà la cena di Natale, restiamo qui a Milano che lavoro. Al massimo scendiamo per fine anno.
In ogni caso, ho scelto il periodo sbagliato per mettermi a dieta.

(questa è anche una citazione , ieri ho visto L'aereo più pazzo del mondo, che non lo vedevo da una vita)


State bene.
(mi piace salutare così la gente, ultimamente è diventato il mio saluto tipico.
"Stia bene!" )












5 commenti:

Patalice ha detto...

ma è giustissimo così.
cioè chi puo mettersi a dieta in questo periodo?
è proprio un'idea cretina dico io...

MikiMoz ha detto...

Beh, allora bentornato :)
E... NIENTE DIETA, in questo periodo le diete sono vietate dal buonsenso XD

Moz-

Charlie Brown ha detto...

Io contavo di cavarmela con gli aperitivi, poi ho scoperto che venerdì in azienda faranno le analisi del sangue per verificare il grado alcolemico

kermitilrospo ha detto...

buon natale--- anzi, buon appetito !!

hottanta... ha detto...

Ciao Gegge, scusa se latito, ma non ce la fo'. Anche io emigrata al Nord. Ti volevo solo fare tanti auguri, sperando di poterti leggere con più regolarità. Buon Natale e tante cose belle!