venerdì 17 agosto 2012

come sterminare le zanzare la notte

Ciao cari lettori , come va? Passato buon ferragosto? A me tutto bene , grazie, tranne che per il fatto che stò un po' facendo da pasto succulento per le zanzare del posto. Da qui nasce lo spunto per questo post , interludio prima della vera e propria ripresa della produzione geggiosa di cassate. Nel frattempo voi che ci siete battete un colpo.

Allora, se volete liberarvi delle zanzare esistono vari metodi, alcuni convenzionali altri decisamente poco ortodossi, ma l'importante alla fine è il risultato. Inizio l'esposizione con quelli "classici" per poi deviare verso metodologie innovative che son certo vi interesseranno.

LO ZAMPIRONE

E' un metodo classico, si accende la spirale e si mette a terra. Esce del fumo con un odore strano, e le zanzare dovrebbero pensare qualcosa tipo "Uh la senti sta puzza? Andiamo a mangiare da un'altra parte che qui fa' schifo!" . In realtà non ho mai capito se funzionano o meno, mi dà sempre l'impressione di essere una cosa tipo rito tribale voodoo , non sò spiegarvelo meglio , ma nel dubbio non costa nulla provare.

LO SPRAY

Altro metodo convenzionale, in pratica l'uomo ha capito che , per evitare di essere punto, deve ungersi, di modo che la zanzara , non appena si posa sulla pelle , scivoli . Sembra che funzioni.

LA ZANZARIERA ELETTRICA

E' quell'aggeggio che ogni tanto fa ZAC e te sai che in quel momento una povera zanzara ha preso la corrente ed è deceduta. Poi dopo un altro minuto altro ZAC , ed anche la zanzara medica che era andata in soccorso della prima decede a sua volta. La storia si ripete per un bel po' di ZAC , ed è anche soddisfacente per chi ha comprato questo apparecchio, roba da dire alla moglie "hai visto nè sto coso, come funziona bene?" . Fino a quando, stufi del rumore continuo, si toglie la spina e si preferisce lo "zzzzzzzzzzzz" delle zanzare superstiti allo ZAC di quel coso.

IL DISSANGUAMENTO

Secondo l'antica civiltà dei Pelizeros, indigeni dell'America Centrale vissuti intorno al 1400 , il metodo migliore per privare le zanzare del loro pasto era quello di dissanguare un corpo umano, di modo da eliminare la loro principale fonte di nutrimento. Tale pratica funzionò , anche se il prezzo da pagare fu definito inaccettabile: I pelizeros si estinsero prima della fine dell'estate del 1403 . Le zanzare che vivevano nell'area di 3 chilometri quadrati dal centro del villaggio morirono di fame entro pochi giorni.

MAESTRO MIJAGI

Non so' quanti dei miei lettori siano fan di Karate Kid, però dovreste aver visto quella scena in cui lui, per fare il figo davanti a Daniel-San , prende delle bacchette cinesi e afferra al volo una mosca.
La De Agostini pubblicò qualche anno fa' una raccolta in 16 uscite in cui il Maestro spiegava i segreti di quella tecnica , suscettibile di essere applicata a qualunque insetto.
Se non la trovate dal vostro edicolante di fiducia potete fare un giro su Ebay , buona fortuna.

APPLAUDIRE NEL VUOTO

Tecnica un po' rozza ma efficace, consiste ovviamente nel creare un trappolone per la zanzara ingenua, che decide di posarsi sul palmo della vostra mano, così giusto per riposarsi un po' , per poi trovarsi schiacciata inesorabilmente. Le zanzare che ci cascano vengono poi prese in giro dalle altre, a causa della loro stupidità.

MARZULLO

Se la notte non volete dormire con lo zampirone acceso, se non volete sentire lo ZAC di quel coso elettrico, se non volete ungere le lenzuola, allora vi basta utilizzare il servizio pubblico e mettere su Rai Uno quel programma di Marzullo in cui lui intervista delle persone che uno dice "Ma chi è? Boh , tanto ho sonno!"
State tranquilli che nessuna zanzara sana di mente oserà restare più di un altro secondo in quell'ambiente.
Attenzione, che provoca sonnolenza.

CULTURA

Non c'è nulla di meglio che un bel libro.
Vero, uno di quelli con la copertina rigida, pesanti , regolari, che schiacciano con il loro sapere il simpatico insetto. Una botta di cultura che lascia il segno. Sulle pareti.
Ricordatevi di pulire subito, altrimenti poi è difficile che vada via.
Vabbè , al limite resta come macabro ammonimento per le altre.


Sperando di esservi stato utile, vi saluto.
Ci si sente presto.

















2 commenti:

Sig.na Silvietta ha detto...

èèèèè.... ma ti sei dimenticato la racchetta elettrica!
Tu non ce l'hai? Il mi'omo ogni sera , prima di andare a dormire la impugna e , testuali sue parole "va a caccia di zanzare maledette" .....
Ma ti capisco... anche io con le zanzare ho un pesismo rapporto.. fra l'altro a casa mia zampironi, spary e simili sono banditi.. al santo che divide la casa con me fanno venire l'asma... quindi SOLO LA RACCHETTINA ELETTRICA CI HA SALVATO!!!
P.S. La tecnica del dissanguamento è fantastica, un pò truce ma fantastica!!!!

Blackswan ha detto...

le odio!!!! se ne gira una se la prende sicuramente con me!! comunque secondo la mia esperienza lo zampirone è efficace ( e pure economico!)