sabato 9 febbraio 2013

Non andate in quella laguna

In questo momento sarei dovuto essere tra le calli con i calli ai piedi , circondato di gente vestita in modo eccentrico (ma non nel senso di pantaloni a vita bassa , maglione arancione o roba del genere ) in un posto molto umido ma al tempo stesso romantico, insomma nella cacchio di Venezia durante il Carnevale.
Prenotato l'albergo una settimana fa, per fortuna (almeno ) ad un prezzo contenuto , la partenza era prevista per stamattina.
La sveglia avrebbe dovuto essere alle otto, la partenza massimoalledieci,amòehmiraccomando ed invece ci siam alzati già con un po' di ritardo, insomma mentre faccio colazione lei mi fa':
"senti, però prima di partire vorrei andare un attimo dal parrucchere.Ok?"
Ora, come fai a rispondere di no ad una richiesta del genere fatta dalla tua donna e poi sperare che la giornata vada avanti cordialmente?
Mastichi amaro il pappone della colazione e speri che faccia in fretta, mentre lei esce indossi il primo costume di questo carnevale, quello da Cenerentola, e mentre lei va a farsi bella (almeno credi) inizi a pulire un po' tutta la casa, a stendere (male) i panni , a buttare l'immondizia.
Finisci e ti arriva la telefonata, alle dieci meno venti, di lei che ti avvisa che sarà lì tra mezz'ora.
Quaranta minuti al massimo.
Porca di quella zozza maiala lagunare!
Vabbè.
Finisci di preparare la borsa, sfidi per l'ennesima volta quel tizio avversario casuale con cui stai rivaleggiando a singolar tenzone da almeno una settimana, e che prima o poi ti manderà un messaggio chiedendo di sposarti, ti siedi sulla poltrona ed appena hai lì posato le chiappe suona il campanello.
Apri la porta , non è lei.
Cazzo , che è tardi.
E' telespalla Bob.
Ah, no, è Lei.
E che ha combinato?
Mi guarda, sorride, non so che dire.
"ho preparato le borse! Anche i panini! Dai , cambiati le scarpe che andiamo!"
"si, ok, ma hai visto i capelli? Eh?"
"Si...ehm..."
"e' da Carnevale, no...in quell'atmosfera eccentrica!"
"Si, ma prendevamo il mocho vileda e risparmiavamo!"

Comunque, per non farvela troppo lunga, c'è stato un problema con la macchina. col fatto che fosse sabato ci son stati diversi problemi per riuscire a metterla a posto in tempo utile, abbiam quindi considerato l'ipotesi del treno, ma poi l'abbiamo scartata perchè antieconomica e soprattutto si sarebbe fatto tardi.
Morale della favola ad un certo punto, dato che intanto erano capitate tante altre piccole disavventure, sapete quelle piccole cose che capitano tutte insieme e che ti fanno pensare qualcosa tipo "Oggi è destino che io lì non ci vada, se vado succede qualcosa di storto!" , abbiamo deciso di mandare affanculo tutto e restiamo qui. Detta così sembra una esagerazione, ma intanto si era fatto tardi e ci si era stressati da pazzi, saremmo arrivati lì tutti esauriti e il divertimento sarebbe stato ben poco, oltre che breve.
Peccato, però quando le cose si mettono in un modo a volte , se si puo' , meglio lasciar perdere.

Vabè , stasera mi tocca restarmene a casa a guardare Lazio . NAPOLI!!!!1

uffaaaaaaaaaaaaaaaaa , che peccato ;p

6 commenti:

Valeh ha detto...

beh guardati la diretta del carnevale d'Ivrea... ;)
carnevale per carnevale...

http://www.ticweb.tv/

Non perderti la battaglia!

kermitilrospo ha detto...

telespalla bob :DDD povero Geggè!!

Cervello Bacato ha detto...

SI nota proprio il dispiacere nell'ultima riga xD

Cagnaccio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cagnaccio ha detto...

Si è vero.....erano mesi che volevo farmi tutta la capoccia frisee (non so se si scriva cosi!)....in effeti sembravo un mocio vileda rivoltato.....

Eva C. ha detto...

Eh il calcio salva...a chi piace.Io preferisco i telefilm.
Saluti,
Eva C.