sabato 6 aprile 2013

La pretesa delle donne che l'uomo contribuisca a pulir casa

La divisione dei compiti in casa è da sempre argomento di tensione tra uomo e donna che vivono sotto le stesse mura.
Da sempre, anche quando l'uomo delle caverne tornava a grotta dalla sua donna delle caverne , e lei si incazzava perchè lui faceva strisciare a terra l'antilope o quello che era, e tutto il sangue sul pavimento proprio quando lei aveva appena finito di pulire.

Oggi le cose non vanno tanto diversamente, la donna impone poche-semplici-regole al proprio uomo, che devono essere rispettate ASSOLUTAMENTE , pena diverse sanzioni di intensità graduale e che tengono fortemente conto della recidiva.

Prendiamo ad esempio la violazione della norma di condotta che prevede l'obbligo in capo al maschio di abbassare la tavoletta del wc dopo averla usata:
(scusate l'esempio stra-abusato , se volete che io sia più originale possiamo parlare delle strisciate lasciate sulla parete interna del wc causate dal mancato uso dello scopettino...che dite?...torniamo alla tavoletta,va!)

Prima volta: Semplice segnalazione , magari condita anche da un tono un po' dolce e comprensivo, perchè te sei un maschio e non capisci.

Seconda volta: La segnalazione viene eseguita con un tono di voce che inizia a farsi perentorio , la faccia assume già una espressione rigida e viene richiesto il pentimento e la comprensione.

Terza volta: Eh, non ci siamo.
E dire che ti avevo avvisato.
 Viene preannunciato da un urlo indecifrabile proveniente direttamente dal bagno. A quel punto il colpevole viene invitato , anzi obbligato a presentarsi direttamente sul posto, dove riceverà la punizione corporale, che potrebbe essere addirittura l'obbligo di chiudersi la mano con la tavoletta, abbassandola a mò di martello sull'incudine.



Tutto questo per dirvi che l'uomo in casa deve stare attento.
A dove mette i piedi, a dove li ha messi prima di entrare, a dove poserà le scarpe , a posare i bicchieri dopo aver bevuto, e non lasciare per troppe ore i piatti nel lavello , ecc ecc ecc.
Perchè tocca darle una mano a queste donne, che ormai siamo nel 2000 ed hanno deciso che non accettano più le disposizioni della natura , che vedono le loro delicate mani l'ideale per lavare e stirare.
Pensate che se le donne non si fossero emancipate , l 'evoluzione tra qualche centinaio di anni avrebbe fatto sviluppare sulla loro mano sinistra una retina per piatti , e sul palmo della destra una superficie spugnosa.

Ma siccome mi sono appena ricordato che le lettrici donna sono la stragrande maggioranza di chi legge le sciocchezzuole su questo blog, mi fermo qui con queste battute e torniamo alla divisione dei ruoli , che era il tema principale.
E' giusto che entrambi facciano qualcosa, partiamo da questo.
Ok, non credo sia in discussione.
Dobbiamo quindi, per ripartire i compiti, utilizzare il criterio delle attitudini?
Eh , no , le donne non ve lo fanno fare.
Altrimenti voi non sapete far niente, quindi non farete niente.
Loro ragionano così.
Dovete imparare. Anche a stirare.
Ovviamente usando come cavia i VOSTRI vestiti. Questo è importante per la vostra vita, ricordatelo.

Comunque se in cucina le cose sono abbastanza intuitive , uno cucina e l'altro lava , i problemi sorgono in altri campi. Comunque, senza farvela troppo lunga che non siete abituati a leggere post lunghi , sò che già vi sta facendo male la testa , per adesso i miei compiti sono:
1) lavaggio piatti , se non cucino io
2) Passare l'aspirapolvere (davvero)
3) Mettere a posto le cose che lascio in giro
4)Dare una mano a rifare il letto
5) stendere i panni dopo che la lavatrice ha fatto quello che doveva fare.
6) Varie ed eventuali, tipo svitare i tappi dei barattoli di legumi oppure eliminare dei temibili ragnetti.

che dite, le ho forse concesso troppo potere?





10 commenti:

Ade ha detto...

Potresti fare di più. Eh. ;)
Immagino che non ti aspetterai di certo risposte diverse, no? :D

Nonsense ha detto...

Passare l'aspirapolvere (davvero)

... ma sei mio marito sotto mentite spoglie? ché la mia frase tipo è "però se fai il gesto eroico di passare l'aspirapolvere passalo PER DAVVERO" (e NON circumnavigando i mobili e gli angoli manco fossero mostri marini)

gegge ha detto...

@ade Si puô sempre fare di più... perõ si puô fare anche male cosî non me lo fá fare più :-P @nonsense il davvero era riferito al fatto che "davvero non riesco a crederci che ho acconsentito ad una simile decurtazione di vitalitá "

gegge ha detto...

ehm virilità .

Nonsense ha detto...

.. lapsus freudiano? :P

kermitilrospo ha detto...

io all'antilope di solito mettevo le pattine!

scherzi a parte io lavo i piatti e stendo (prima i panni, poi la moglie :D)

Leyla ha detto...

Spero che tu scherzi!Ma si dai sono siclura che scherzi! :) Il fatto che la cura della casa spetti alla donna si sa è il solito stereotipo e le cose sono cambiate.A casa mia si fa tutto a metà anzi forse,tra i due,sono io quella più pigra.Non abbiamo mai stabilto regole perchè nel 2013 le cose mi sembra normale vengano da sole!Io,come donna,non sopporterei mai di stare con un uomo a cui devo dare "i compiti" e dirgli cosa fare e men che meno che lui si lamenti perché deve aiutare in casa.Lo so che di uomini cosi ce ne sono ancora molti e io sono stata molto fortunata visto che il mio è il contrario eppure la sua "virilità" è sempre intatta! :)

ApeRegina ha detto...

noi non conviviamo, ma lui e' sempre qui... A volte lava i piatti, facciamo il letto insieme. Fine. Io pulisco e lui fa la spesa se ho bisogno urgente di qualcosa. Sara' che la casa e' piccola e non mi pesa piu' di tanto... Poi se ho bisogno non mi dice mai di no, ma preferisco che, mentre lavo i pavimenti, vada a prendermi la brioche buona al bar :-) anche questo e' amore

Alex V ha detto...

Noi non conviviamo, e l'unica divisione delle mansioni domestiche è che LUI cucina (eh sì, non so cucinare) e io apparecchio e lavo i piatti...per quanto la tavoletta devo dire sono episodi comici: l'ultima volta mi ha chiamato dalla stanza (eravamo da me) solo per farmi vedere quant'era stato bravo, ché aveva abbassato la tavoletta...io l'ho riempito di lodi e poi alla fine ho aggiunto:
-Bravissimo amore, vedrai che la prossima volta riesci anche a tirare lo sciacquone!
E' inutile: tutte e due le cose non riuscite a farle!

Alex V

Lapattipeppa ha detto...

per due persone che vivono assieme direi che è il minimo