martedì 22 maggio 2012

Contro le stupide discriminazioni - Secondo atto - La maglietta della salute

Bene , visto che oggi per il mio blog è la giornata dell'impegno sociale , e visto che l'estate è alle porte e tante magliette della salute rischiano di restare abbandonate nei cassetti, mi sembra il caso di affrontare , in concomitanza  con la parallela marcia per il diritto alla vita del calzino bianco (nel post precedente), anche una lotta per affermare la dignità della

Maglietta della salute sotto la camicia

Se c'è una cosa che una mammà dice sempre al proprio figlioletto, non solo da piccolo ma a qualunque età , è "che hai mangiato?"
No, scusate, se c'è un'altra cosa che le mamme italiane dicono sempre ai propri figli , prima durante dopo e molto dopo la pubertà, è "Hai messo la maglietta sotto, che fa freddo , a mammà?"

Troppo spesso ci si dimentica del fatto che essa ha salvato milioni di vite umane. Nel 300 ac , quando non esisteva, un sacco di persone morivano di polmonite. Eminenti scienziati concordano nel ritenere che se i dinosauri le avessero avute a disposizione probabilmente sarebbero sopravvissuti alla glaciazione ed oggi dominerebbero il mondo.
In più la maglietta sotto la camicia si sacrifica, assorbendo il sudore che altrimenti attaccherebbe quest'ultima.

Oggi la maglietta della salute vive un'epoca di forti contrasti in quanto le donne ,almeno prima dei quaranta anni, la considerano come una cosa negativa.
Sarà che , una volta strappata la camicia al proprio uomo , poi si scocciano di togliergli pure la maglietta?
Sarà che vogliono vedere subito il petto villoso e virile , sotto quella camicia cui non deve nemmeno essere abbottonato il bottone sotto il colletto?
Sarà che, anche per questo capo,semplicemente si scocciano di lavarlo?

Sarà quel che sarà, oggi gli uomini che desiderano indossarla sono costretti  a farlo di nascosto, a guardarsi ogni tanto allo specchio per accertarsi che non si noti, a sperare che non esca mai dai pantaloni.

Ed il pelo, il pelo toracico dell'uomo che ha deciso di non scendere a compromessi con la ceretta o la depilazione o la rasatura o qualunque altra tortura, quel pelo sbarazzino che ogni tanto vuole uscire , da chi verrà fermato?

8 commenti:

Audrey ha detto...

questo post è stupendo,mi hai anche fatto ricordare le mille volte che da bambina la toglievo di nascosta,quella che per me era una maglia odiosa e la nascondevo prima di uscire nei posti più impensati...quanto l'ho odiata ahuahuahua

La Betty ha detto...

mio marito è sexy con la maglietta della salute...è anche lbero di toglierla quando vuole...:)

CervelloBacato ha detto...

Beh beh... Io sinceramente non la uso mai, anche se da piccolino la mammina mi rompeva abbastanza le scatole. Pur non usandola comunque sotto la camicia (che anche quella è una cosa che non indosso abitualmente) capita spesso di avere una t shirt sotto, proprio per l'eccellente salva ascelle! ;) A meno che non sia estate ovvio! Ergo, le donne amano il mio petto villoso subito disponibile ;)
p.s peccato per i dinosauri poverini

Ata ha detto...

Vero, vero, verissimo!

Ata ha detto...

Vero, vero, verissimo!

Ata ha detto...

Vero, vero, verissimo!

gegge ha detto...

Ok , ho capito che condividi ;)
Però fermati, o sto post batte il record di commenti!



ps @cervellob , credo che anche la t shirt non sia accettata... furbastro...

Lunacy ha detto...

ahahahahah l'apologia della maglietta salva vita è da oscar! :D