martedì 22 maggio 2012

Revival - Tutti in posa! sorridete...

Con il passaggio dal classico "rullino" alle fotocamere digitali, oggi è molto piu' comune di un tempo scattare delle foto.Con l'esplosione di Fb , fotografare e farsi fotografare è diventata una cosa comunissima.  Di conseguenza , come per tutte le cose, si son sviluppate dal nulla una serie di "pose" standard , che andremo testè ad analizzare:




Partendo con i classici, è sempre stato universalmente simpatico fare le "corna" durante una foto, magari come leggiadro scherzetto ad una persona in posa accanto a noi, ignara delle due dita tese che ha sul capo. Si accorgera' della burla una volta guardata la foto, reagendo con un sorriso di circostanza. Il gesto è ormai sdoganato e va bene per tutte le occasioni, dalla foto tra amici durante una serata in pizzeria ad occasioni piu' mondane o addirittura istituzionali.
 

Altra posa classica è quella tra ragazze, le quali sembra che amino abbracciarsi davanti alla telecamera,abbraccio tenero suggello di una grandiosa amicizia che all'inizio dovrebbe durare per tutta la vita, per poi sgretolarsi inesorabilmente dopo qualche tempo.

Gli uomini , invece , si schierano piu' virilmente, come fossero ad una partita di calcio durante l'inno. Mostrano fieri la propria cassa toracica, esaltata dal tenere le braccia avvolte sulle spalle di chi è accanto.


Altra fotografia usuale è quella in cui si tiene in mano una bibita alcolica, non è particolarmente chiaro il messaggio che tale immagine dovrebbe suggerire, sta alla libera interpretazione dell'occhio del lettore valutare se si tratta di un prosaico "Guardate, io bevo" oppure un piu' poetico ideale brindisi.


Non puo' mancare nella carrellata la foto in bianco e nero modello scrittore, che troviamo su diverse quarte di copertina dei romanzi. L'assenza di colori vivaci conferisce un'aria seria e impegnata , suggerisce la creazione del pensiero. E' ardita ma frequente la completazione dell'immagine con una mano che regge il capo, eretto ormai a simbolo della pesantezza delle menti ingegnose.


Alcune persone amano farsi fotografare con una faccia incazzata, con quell'aria maledetta e lo sguardo ribelle che non è rivolto verso la camera ma chissa' dove, verso il bordo. Timidezza o sfrontatezza? Cosa sara' andato storto? Qui lasciate libera la vostra mente di rispondere.

C'è anche chi ama farsi foto abbracciato a pali, lampioni, alberi. Il mondo è bello perchè è vario.

Esistono poi pose classiche , come quella sulla spiaggia, con i piedi bagnati dal flusso delle onde sul bagnasciuga. Per farla devi pero' aspettare che vadano via i classici bimbi che schizzano l'acqua, sia passato quello delle granite, la temperatura del mare sia accettabilmente calda altrimenti la protagonista salta per il freddo ad ogni onda.
Chiudo con una battuta che mi è venuta scrivendo questo post, due amici fotografi vanno ad un party con molti stranieri. Uno dice all'altro: "Giova' , comme se dice "sorridete" in inglese?"


e l'altro: "Cheese!"

 

Ci tengo a dire che nessun personaggio di proprieta' della Disney è stato costretto con violenza ad ubriacarsi, abbracciare stretto qualcuno o un albero, stare in riva al mare, fare le corna.





 

3 commenti:

CervelloBacato ha detto...

Meno male che hai chiarito il trattamento dei personaggi disney, mi stavo preoccupando! Comunque hai dimenticato di citare le ''facce'' standard, tipo quelle a becco di papera di moltissime ragazze. Chissà perchè lo fanno...

Lunacy ha detto...

Ahahahahah mito!! XD
Comunque quoto il CervelloBacato qui sopra: manca la popolarissima foto da ragazzina emo con ripresa dall'alto e labbra a canotto!

Neurotic Blonde ha detto...

Grandeeeee!!!
Meno male che ci hai rassicurato sui personaggi Disney! Eravamo tutti in ansia!!!

Comunque ci sono delle foto indecenti in giro!! -disse lei, con un filo di invidia perché la fotogenia non era di serie quando fu concepita...-