lunedì 15 ottobre 2012

La scheda telefonica dei telefoni pubblici

Se avete qualche anno in più dei venticinque , son certo che ricorderete quei grandissimi bambini rompiballe che quando utilizzavate una cabina telefonica, prima che il cellulare si diffondesse in maniera capillare, si piazzavano come un rapinatore a pochi metri da voi, per poi chiedervi, non appena avevate finito di conversare - a volte non vi davano nemmeno il tempo di uscire dalla cabina - e magari avevate avuto una discussione telefonina ed il vostro stato d'animo non era proprio cortese e disponibile verso il prossimo,  "scusi, è finita la scheda? me la può dare?"
Bah.

io ero uno di quelli !!!  ;)

Non ricordo quanti anni avevo, però mi era venuta la voglia di collezionare le schede telefoniche. Ho sempre avuto un po' la mania del collezionista, dalle sorprese degli ovetti , che poi misteriosamente sparivano, ai modellini dei cavalieri dello zodiaco, alle magliette da calcio , fino ai fumetti, l'una che resiste ancora adesso.
A quel tempo toccò alle schede.
Ricordo che si iniziò comprando un raccoglitore, con quei fogli dedicati che ne contengono tipo dodici o nove, non ricordo. Man mano che riuscivi a prendere delle schede , le inserivi e sfogliavi tutto contento le pagine. A quei tempi , non avendo ancora playstation o xbox , ci divertivamo anche così.

Come ci si procurava le schede?
Qualcuna la compravi, che alla fine servivano. Altre te le regalavano zie ecc , mentre alcune le trovavi addirittura dentro la cabina , c'era gente che dopo aver telefonato non la toglieva, e tu , che avevi l'abitudine di andare a caccia ogni volta che adocchiavi dei telefoni, te ne tornavi tutto contento col tuo piccolo tesoro.
Il fatto è che poi le schede non erano tutte uguali.
C'erano quelle un po' più rare e quelle comunissime. Le comunissime avevano più di un milione di copie di stampa , quindi te le trovavi praticamente dappertutto. Doppioni ovunque, era pure difficile scambiarle con un bambino più piccolo.
E poi c'era lo spacciatore personale.
Sapete, quei tizi che le vendono, nei vari mercatini dell'usato.
A Napoli , in centro, ce ne era uno che ogni volta che sfogliavi il raccoglitore e gli chiedevi la quotazione di una scheda diceva qualcosa del tipo "eeeeh uagliò , questa è rara, sono 180000 copie!"
E tu , con la tipica stupida approvazione del collezionista , replicavi con un cenno di assenso.
poi andavo da mia sorella e le dicevo tipo "guarda ho questa! L'ho pagata solo 5000 lire!"
Sarei dovuto andare in questura , invece. ;p

Comunque la moda passò in fretta , almeno a livello popolare, credo che ancora oggi ci sia qualcuno che le collezioni. In ogni caso dopo qualche anno ebbi una storia con una ragazza che aveva il papà che lavorava per la telecom , tipo si occupava della manutenzione dei telefoni, e mi mostrò non so quanti raccoglitori con non so quante schede. In quel momento fui felice di aver abbandonato la collezione, perchè realizzai che non sarei mai riuscito a completarla, anche perchè non aveva senso, visto che ne uscivano di continuo di nuove.

Anni dopo ,ancora ,il mio rapporto con le schede divenne più funzionale, stiamo sempre parlando dell'era pre-cellulari, ogni pomeriggio mi recavo ad un telefono pubblico vicino casa e ne consumavo almeno metà credito per la fase di corteggiamento telefonico ad una ragazza, che durò almeno un mese , prima di dare i suoi frutti.

arrivati i cellulari, come logica conseguenza l'uso della scheda si è ridotto in maniera sensibilissima, anche perchè i telefoni pubblici sono stati notevolmente ridotti (anche troppo) , e la "moda" di collezionare le schede è quasi sparita.

quindi se state utlizzando un telefono pubblico e vedete un paio di ragazzini che vi fanno la posta, preoccupatevi : Probabilmente si tratta di una baby gang che vuole derubarvi!





















3 commenti:

Emy ha detto...

io ne ho una marea (molte anche ''rare'') di schede :) che bei tempi

kermitilrospo ha detto...

all'angolo della mia via c'era una cabina telefonica che la telecom ha ormai estirpato da qualche anno :(

Cervello Bacato ha detto...

Ahh che bei ricordi :) Anch'io facevo la collezione. Ogni tanto comunque c'era qualche anima pia che lasciava le schede finite in cima al telefono, sicchè ogni volta che vedevo una cabina andavo sopra con la mano a vedere se c'era qualcosa :) Ho ancora la mia collezione comunque :D