mercoledì 31 ottobre 2012

Anche in Italia si Halloweenneggia

Quando io ero piccolo Halloween non era stata ancora esportata come festa, anzi si criticava questo fatto quasi sacrilégo di non rispettare quella che qui è la festa dei morti, cioè l'unico giorno in cui la gente va a trovare i defunti al cimitero. Non conoscevo bene questa festa, se non attraverso i vari telefilm americani, con i classici bambini americani che andavano in giro la notte da soli, senza paura di incontrare maniaci assassini , Michael Jackson oppure Mary Poppins.
Ed i genitori che li lasciavano andare tranquilli, basta che si levavano dai cocomberi.
Poi in questi film i bambini bussavano alle case, la gente apriva senza problemi, senza farsi il problema che magari erano i ladri vestiti da bambini , o peggio ancora che fossero testimoni di Geova che provassero con l'inganno a farsi finalmente aprire. Poi partiva la classica richiesta del dolcetto o scherzetto, che poi è una domanda quasi retorica, iamme ma chi fa la figura di merda che dice scherzetto? ... a sto punto non apri proprio.
Che ti costa , almeno una Rossana, oppure quelle cose marroni gommose che si attaccano al palato che nessuno se le mangia più, almeno è l'occasione buona una volta l'anno per smerciarle.
La verità è che secondo me questa festa è gestita dalla lobby dell'associazione dentisti nel mondo, che non accontentandosi più della festa delle carie in seguito alla calzetta epifanica, vuole guadagnare potere anche prima di Natale, affinchè le famiglie spendano la tredicesima, almeno quelle a cui è rimasta.

Comunque , mi son sempre chiesto quale era lo scherzetto , nel caso in cui non davi il dolciume.
ti facevano sparticulo? oppure una strizzatina nelle parti basse?
e se eri donna, ti palleggiavano le morositas?
oppure di facevano pipì sulla maniglia della macchina  oppure ancora il giorno dopo ti trovavi intestatario di un abbonamento annuale a "Chi?"

siete mai andati ad una festa di halloween in Italia?
si vestono tutti in stile vorreimanonpossoosare,le ragazze tutte con dei cappelli da strega e gonna nera un po' generosa, gli uomini con al massimo un po' di quel cerume bianco in faccia , qualche trucco scuro sotto gli occhi e , per chi la trova , una dentiera da vampiro.
Che banali.





ps la mia lei , rileggendo il post , mi ha chiesto "ma cos'è sparticulo? "

ehehehehehehhh

è seguita dimostrazione pratica!
spaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaarticulo!!

14 commenti:

Cervello Bacato ha detto...

Nuooo poverina xD Comunque boh, niente scherzetti. Una volta da piccolo l'abbiamo fatto un giretto per il paese in cui abito ma non erano in molti a guardarci bene :D

Patalice ha detto...

lo sparticulo è una violenza domestica.
punibile a norma di legge.

ciò detto, lo scherzetto è il linciaggio, lo sputo, l'aggressione fisica/verbale...
non in quest'ordine...

ApeRegina ha detto...

io non lo so cos'e', ma non so se voglio saperlo

Ale [Tredici] ha detto...

Il post mi ha fatto molto ridere ma lo sparticulo non lo so cos'è. C'è su wikipedia?

gegge ha detto...

Credo che ci sia su youtube ragazzi.... :-D

kermitilrospo ha detto...

Il mio post su halloween

Cagnaccio ha detto...

Ve lo dico io che ho avuto la possibilita' di abbeverarmi alla Sapienza di Gegge' (a proposito: hai veramente un bel bagaglio di conoscenze, mi fa quasi invidia...).
Si arpiona la mutanda della vittima dalle spalle, prelevandola dal pantalone,dal pigiama o dall'indumento che indossa e si tira forte forte verso l'alto al grido di ''spaaaaarticulo''.
La mutanda, cosi tirata,si stringera' automaticamente nella parte anteriore,provocando un leggero fastidio intimo (immagino dolore,nel caso dei maschietti).

Vanessa ha detto...

Che foto simpaticissima! Ops, ovviamente anche il post! Ma il vampirastro sei tu?

gegge ha detto...

Sono io quando sto in astinenza da pizza margherita da più di due settimane :-[ ma poi mi passa ;-) grazie x il complimento dopo il post di ieri sulla lavatrice scarsamente commentato ne avevo bisogno :'(

Emy ha detto...

hahahaha ma povera! e sto trucco chi te l'ha fatto?

Ele ha detto...

Sai che io non ho mai festeggiato Hallo..Hallo..come diamine si scrive?Sì,quella cosa insomma.E ho aperto,mio malgrado,solo una volta ai bimbi che prima han accettato di dar fondo alle caramelle(che avevo messo da parte per i parenti serpenti perchè a me non piacevano,ma era uguale..l'importante era darle via)e poi ci han lasciato lo scherzetto di mezza casa sporca di carte delle caramelle,gomme spiaccicate a terra e tanto..tanto altro...grrr...Non ho più aperto ai bimbi.E se continuano a suonare apro la porta e lo scherzetto glielo faccio io!Ps: sì..lo so..sò peggio di Grimilde..io..

Silvia Pareschi ha detto...

Lo sparticulo è finito anche in una traduzione letteraria (mia). Termine perfetto quant'altri mai.

Vanessa ha detto...

Gegge, il bello con te è che scrivi davvero tanto, e almeno io, per essere "sicura" che tu legga eventuali miei commenti, tendo a scriverti 2 righe solo nell'ultimo post :D (autosgamata)

Ehi, l'astinenza da pizza è una cosa serissima!

Sidus ha detto...

ciao Gegge, innanzitutto grazie della visita ^^
sai in effetti Halloween in versione italiana proprio non mi attira..forse anche perchè non fa parte della nostra cultura :/

ehm...immagino che la ragazza ti abbia inseguito per tutta casa dopo..oppure starà meditando una vendetta da servire con calma XD