mercoledì 16 gennaio 2013

I tizi con la sigaretta elettronica

Allora, da qualche mese a questa parte si è diffuso in modo esponenziale l'uso della sigaretta elettronica da parte degli italiani , complice a quanto ho capito una campagna pubblicitaria imponente. Noi italiani ogni tanto andiamo di moda di massa , ora tocca a sta cosa.

Prima di esporre il mio punto di vista su questa cosa, è bene chiarire la mia situazione:
Mai fumato in vita mia, solo l'odore dell'alito di chi ha appena fumato basta a darmi fastidio, figuriamoci chi mi fuma vicino , appure anche sulle banchine dei treni , appena scendi, che trovi la gente che sembra non aver potuto resistere nemmeno un minuto di piu senza fumare, e ti devi beccare tutto il passivo. Poi magari prendi la rincorsa, superi e dovresti fare una bella scorreggia, almeno ti vendichi costringendo a fiutare la scìa.

Ok, non sono molto tollerante con chi ha questo vizio\debolezza , lo ammetto e lo dico qui per onestà intellettuale. O almeno con chi ti fuma vicino , chi lo fa senza dare fastidio a nessuno va benissimo, al massimo mi dispiace per i suoi polmoni. Ma tutti abbiamo i nostri vizi e qualcosa che ci ucciderà , io per esempio prima della dieta mangiavo a stafogarmi, giusto per dire che non sono un santo salutista.

Finita la doverosa premessa , ed avendo perso la simpatia nei confronti dei lettori fumatori nei miei confronti , passo finalmente a dire quello che volevo in questo post.

Si è diffusa sta cosa,e tutti lì a fumare di nuovo nei locali pubblici o posti chiusi, forti di una impunità che , per me , sinceramente non è nemmeno teorica (il divieto di fumo, per me , comprende il fumo di qualunque cosa, sinceramente non so se il ministero della salute abbia già espresso un parere in merito , chissà se qualcuno è stato mai multato e la cosa è già arrivata dinnanzi a qualche giudice ), per me il problema principale è che , se sta cosa deve servire a smettere di fumare, allora non vedo come qualcosa che ti permette di farlo anche in un ambiente chiuso possa farlo.
Insomma, se tu prima in un locale pubblico, ristorante treno ecc non fumavi, ti eri disabituato , perchè ora devi acquisire la possibilità di farlo?
Fermo restando gli effetti benefici di questo aggeggio ( di sicuro almeno economici ) e anche per la salute, che sembra che faccia comunque un minimo male ma mai quanto la sigaretta classica , cosa che comunque mi fa piacere perchè se la gente si mette in corpo meno cose dannose meglio è , tanto che l'abbiamo regalata anche a mio padre per Natale.
L'unica cosa che secondo me è negativa è appunto l'uso in contesti per i quali non era possibile, fino a qualche mese fa , fumare. Bar , ristoranti ecc, con gente che - non ho capito se per reale esigenza di fumare o soltanto per lo "sfizio" di farsi vedere , in fondo con la tecnologia di qualunque tipo essa sia si diventa un po' bambini in questo senso , e quindi "fumano" anche dove fino a poco fa non potevano e magari non gli veniva nemmeno in mente di farlo.

Per chiudere, ma l'avete vista la pubblicità del principe nel ristorante , che fa tutto il vip disinvolto, arriva il cameriere ed ovviamente non gli dice nulla (devono sottolineare questo aspetto) e tutti lì felici e sorridenti , come se si stessero facendo una  canna? :P

Dai, si diventa bambini, non dite di no, davanti alla tecnologia.

11 commenti:

Zaque* ha detto...

"tutti felici e sorridenti, come se si stessero facendo una canna".. w fu così che si scoprirono componenti dalla dubbia legalità nei liquidi delle sigarette elettroniche... ;)

Blackswan ha detto...

brutto vizio... io non ho mai fumato ed è una vera fortuna perché mi rendo conto che è difficile smettere... comunque io sento uno che fuma lontano un miglio... puzza come un posacenere a sua insaputa... i vestiti, i capelli, l'alito... che schifezz!!!! e poi spesso hanno dei denti orrendi perché per mantenerli a posto, se fumi, devi andare dal dentista ogni tre per due ... questa cosa della sigaretta elettronica è semplicemente ridicola...

ApeRegina ha detto...

sul blog trashipirina :-) fa pena!

kermitilrospo ha detto...

NON FUMI, NON BEVI....... ma che brutta persona che sei!!!!! :D

BlondeAttack ha detto...

Allora, premetto che io non sono una vera fumatrice: vado a periodi, guai a fumare in casa, mai vicino ai pasti, non esco dai locali per fumare e se le finisco non vado in crisi per ricomprarle.Sono d'accordo che sia un brutto vizio, come tanti ce ne sono e come sono dannose in generale tutte le dipendenze.
Sono totalmente d'accordo nel dire che la sigaretta elettronica non guarisca dal vizio, anzi incentiva a non risolverlo.
Da noi in ufficio è perseguibile di sanzione al pari delle sigarette vere.

Leyla ha detto...

Io non sono una fumatrice e devo dire che forse sono anche poco tollerante perchè non mi piace che mi si fumi vicino e neanche,magari mentre si è tutti insieme in un locale,la gente che esce per fumare perchè non riesce a stare neanche due ore senza la sigaretta.Da questo punto di vista penso che alcuni fumatori siano poco rispettosi:non sono di certo io che ti devo dire di un buttarmi il fumo in faccia.
La sigaretta elettronica forse è un aiuto per i fumatori incalliti ma non penso che possa risolvere il problema definitivamente,anzi,come dici tu la gente ci si attacca ancora di più perchè può fumare anche nei luoghi chiusi.
E se non sbagli si possono scegliere diversi gusti ma comunque un minimo di tabacco è presente.

Erika ha detto...

questo è un argomento che mi sta particolarmente a cuore perché i miei sono assidui fumatori e nessuno sa quanto mi farebbe piacere non vederli fumare MAI PIU'.. comunque, a Natale mia madre ha comprato per sé e per mio padre le sigarette elettroniche.. visto che fumano in casa quanto fuori, mi ha fatto piacere sentire un altro odore entrando in casa.. certo, non è profumo, ma almeno non è fumo.. per la questione del luogo al chiuso, ti dico che ci sono persone (prendo loro come esempio) che non riescono a passare una cena al ristorante seduti tranquillamente ma devono ALMENO una volta alzarsi a fumare, senza contare naturalmente la sigaretta del prima e del dopo.. perciò ti dico, non so se è per moda che fumano in luoghi chiusi queste nuove sigarette, che senza catrame fanno sicuramente meno male delle normale, ma ti posso dire che per evitare di uscire a ghiacciarsi il cu*o sono ben contenti di sostituire quella normale a quella elettronica!!

Patalice ha detto...

mai stata una fumatrice, scartati a priori i potenziali partner che fumassero,ed anche gli amici che lo facessero.
non per un discorso di vita salubre, non solo almeno, ma perché la sigaretta lascia sapore di catrame sulla lingua...
il gesto è chic, concordo...
comunque meglio altri peggiori vizi

Lapattipeppa ha detto...

Quello che mi infastidisce di più è l'alone che circonda i fumatori e non tanto il puzzo in se della sigaretta accesa. (fino ad un anno fa l'avevo anche io). Ma proprio ieri un amico ci spiegava della sua sigaretta elettronica e dopo un anno dal suo uso ora ha tolto completamente la nicotina e "tira" solo gli aromi vegetali. Una varietà incredibile! cmq La mia casa ieri sapeva di liquirizia e sicuramente è meglio del catrame e nicotina.

Arkev ha detto...

Ciao. La sigaretta elettronica ispira molte discussioni, è un interessante aggeggio. Tanto che ne ho fatto un blog a tema, e se volete curiosare e commentare mi fa piacere. Comunque volevo dire che ho notato che spesso si giudica senza sapere bene cos'è e come funziona. Specialmente in non fumatori sono soggetti a questo...vizio :-) E' importante tenere a mente sempre un principio: la libertà di ciascuno finisce dove inizia quella altrui! Però bisogna vedere se davvero il "vapore passivo" può essere detto nocivo. Che limiti ci diamo? Perchè rischiamo di arrivare a vietare il traffico automobilistico perchè i ciclisti sono danneggiati dallo smog. Non che sia paragonabile il vapore allo smog, ovvio. Ma solo per dire che i confini tra le varie libertà mi sembrano un pò confusi. Se volete venite a trovarmi, ciao!

Blogger ha detto...

VaporFi is the best electronic cigarettes provider.