lunedì 28 gennaio 2013

stranezze di un sabato milanese

Chi di voi è di Milano conoscerà senz'altro questo stranissimo fenomeno di cui sto per scrivere, per tutti gli altri credo proverete la stessa curiosità che ho provato io live , nel vivere questa strana esperienza. Era sera, verso le sei, e giravamo un po' per le affollate strade del centro.

Ho avuto modo di vedere sto famigerato quadrilatero della moda, non che me ne fregasse poi tanto , ma la tua donna ogni tanto devi farla pure girare un po' per queste strade , immagino sia un po' come quando io passo per qualche fumetteria.
Insomma, mentre camminiamo per una via del quadrilatero, che non ricordo il nome quindi chiamerò Via lato a , mentre camminiamo vedo che c'è un po' di ressa fuori ad un negozio. E' il negozio di una nota marca di abbigliamento italiana, due stilisti siciliani, non dico il nome perchè non credo mi paghino la pubblicità , in ogni caso mi coglie un moto di curiosità , insomma vediamo un po' chi c'è dentro, tutta sta gente è ferma qui , vabbè che io non sono il tipo da andare in fregola per i vip, però vabbè è la società di oggi che ti contamina con i suoi disvalori e ti porta a dare importanza a cose che cheppalle ok ero curioso, va bene? Posso essere curioso anche io , o devo fare lo snob e devo giustificarmi?
Comunque, mi avvicino un po' alla ressa, e chiedo ad un paio di persone : "Scusi , chi c'è dentro?"
"Eh, boh"
è la risposta che ricevo.



Avrò chiesto a 6 \ 7 persone , credetemi nessuno lo sapeva. Però tutti lì a guardare, mentre la gente continuava ad arrivare e sostare incuriosita. Ad un certo punto dal portone accanto al negozio escono una serie di guardie del corpo, tutti impeccabili nei loro completi neri, e poi esce Monica Bellucci.
Volete sapere come è dal vivo?
Mammamia.
uno dice "e pensare che ha X anni..."
Mammamia.

però non mi ha salutato. Vabbè non ci sono rimasto male. E poi ero con la mia lei, meglio così.
A proposito, fiutando la possibilità di fare un pezzo un po' irriverente rispetto a questa situazione, le avevo chiesto di scattare delle foto , da mettere qui a corredo del post.
Allora mi giro verso la mia lei, mentre Monica entra in auto, e le chiedo:
"Allora, hai fotografato me e lei? Nella stessa foto?"
"eh... no...."
"cosa?"
"eh, ma stavo guardando..."
(lei non è come i ggiovani di oggi, non ha questa mania delle foto, le cose preferisce viverle)

Ma insomma. quella blogger più famosa d'Italia si porta il ragazzo dietro e si fa fare tutte foto, e lui fotografa tutto. Qualunque sfumatura. Lui è sempre pronto a scattare. Lei solo una foto doveva fare, per impreziosire le foto. Io e la Diva a due metri di distanza. Che poi la mettevo pure su fb e la taggavo , a Monica. Vabbè , me ne farò una ragione.
Però la mia lei deve migliorare, altrimenti mi trovo un'altra fotografa.

comunque non è finita qui. Credevo fosse un avvenimento non molto frequente questo capannello di folla , ed invece arriviamo nella via lato b del quadrilatero. Ciò , oltre a permettermi agevolmente di calcolarne l'area, mi ha fatto assistere al secondo episodio di voyerismo collettivo, anche se minore per intensità ed oggetto. In pratica c'era una vetrina con fuori due fotografi, o paparazzi che dir si voglia. Vi assicuro che bastano due fotografi davanti ad una vetrina del centro per creare nei passanti la morbosa curiosità di dover sapere chi c'è dentro. Ve lo dico perchè davanti alle vetrine di questo negozio, in poco tempo, si è creato un minicapannello di persone incuriosite.
A questo punto la mia lei era pronta con il telefono in mano, poverina l'avevo fatta sentire troppo in colpa per il mancata fotografia, peggio di un editore che contesta al suo reporter la perdita del Pullitzer (o come si scrive).

anche qui iniziamo a giocare ad indovina chi.
E' uomo? no.
Ha gli occhiali? no.
E' Claire? no.

Comunque ecco le prime ipotesi che sento nell'aria , da parte della gente .
Prima si fa il nome di una discussa consigliera , poi si avanza l'ipotesi di una ex del grande fratello.
alla fine dalla vetrina di scorge una orientale, altissima. Forse era miss mondo, forse boh.
Comunque la cosa più strana è che la porta era aperta, qui si poteva entrare , e nonostante questo la gente restava al freddo ferma per minuti, quando sarebbe bastato , se proprio si voleva soddisfare la curiosità , entrare e fare finta di provare un maglione, oppure chiedere un etto di mortadella alla commessa e poi chiedere scusa, perchè avete sbagliato negozio.

Comunque presumo che questo singolare evento si verifichi abbastanza spesso, anche se mi è mancato il terzo indizio costituente prova. Vabè.

ps ciao Monicaaaaa !
pps se avete un negozio e volete far soldi, assumete due tizi con in mano una macchina fotografica professionale, fateli star fermi dinnanzi ad una vetrina, non avete idea della gente che arriverà.


















9 commenti:

Blackswan ha detto...

Monica Bellucci mi sta antipatica...

LoveIs ha detto...

http://www.dotgirl.it/2013/01/monica-bellucci-boutique-dolce-gabbana-milano/
DotGirl invece è andata armata di macchina fotografica...puoi vedere se ti trovi tra la folla :D

Lapattipeppa ha detto...

Invece non ti è capitato di vedere una tipa con la faccia a terra e culo all'aria? Perchè in quel caso ci siamo incrociati senza saperlo

gegge ha detto...

Mmm credo che mi ricorderei di una simile atleta :-P magari te eri una di quelle a cui ho chiesto lumi ? Che ci facevi in quella posizione ? Ps ti sei persa il raduno milanese di blogger di un paio di settimane fa :-\

kermitilrospo ha detto...

almeno la voglia di vedere un vip, magari per capire perchè lui è vip e io che sono un suo simile sono una ciofeca, è comprensibile. A me fanno molta tristezza quelli che vedo alcune volte a far foto alle automobili parcheggiate.

Alexiel ha detto...

A finale com'era, la Bellucci?
E soprattutto, perché non sei su twitter?

gegge ha detto...

@kermit personalmente il top della tristezza è di chi va in sardegna sui moli a guardare i panfili su cui i cd vip prendono la tintarella... O in quei locali li presenti che paghi un botto perchè ci sono questi pseudopersonaggi.... @alexiel sarei pure su twitter , col nick " pensieriecassat " anche se devo ancora ingranare.... :-P

kermitilrospo ha detto...

hai ragione Geggè, quelli dei panfili sono davvero imbattibili :D

Lapattipeppa ha detto...

ma allora gegge non ha capito gran che dalla mia presentazione.Uffaaa ti devo spiegare tutto..ho impiegato cinque anni per frequentare e poooi diventare amica della mia vicina di casa...e tu mi parli di incontri tra blogger?? Aiutoooo!!! Però la Bellucci deve essere proprio bella. A me capita di vedere solo Il Puffolone in piazza Duomo....