lunedì 21 gennaio 2013

Incontri al supermercato

Ieri andiamo al supermercato, che era finito praticamente tutto.
Entriamo e mentre lei stà nel reparto verdure io me ne vado gironzolando qui e là per i reparti.
Toccava prendere anche della carne, quindi mi prendo io questo incarico ed arrivo al bancofrigo.
Prendo al volo la cosa che mi interessa , faccio per tornare indietro , ma il tizio accanto a me mi chiede:

"Ma riesci a leggere il prezzo di queste? Non c'è scritto..."

Allora istintivamente guardo il prezzo che c'è sul bollino attaccato allo scaffale, in corrispondenza della merce di cui trattasi.

"Guarda è scritto lì! Venti euro!"
gli faccio , soddisfatto dell'essermi reso utile.

"VENTI EURO??? Ma che è oro?" mi replica.
Beh , in effetti per tre fettine di non so cosa è un tantino troppo, vabbè che c'è l'inflazione.

"Ma no, no, non è possibile!" aggiunge con la tipica aria di chi magari si lamenta di un disservizio alle poste.

Ma io mica lavoro qui, senti che ne so io di quanto costano le fettine!

No, questo non gliel'ho detto, l'ho solo pensato.
Stavo per consigliargli di cercare un commesso in giro per i corridoi, il quale avrebbe sicuramente potuto rispondere in maniera più precisa di me, ed eventualmente sorbirsi la polemica sull'eccessivo prezzo della carne, nel caso in cui avessi letto bene il prezzo.
E mica è colpa mia se costa tanto.
Veramente non è manco colpa del commesso scaffalista, ma tant'è.

Poi ecco il colpo di genio:
"aspetta , ma quello è il prezzo al chilo, questo è un chilo?"
"Ma no, è meno..."
e gira la confezione , rivelando un bollino con il codice a barre ed il vero prezzo, intorno ai cinque.

Appena un secondo dopo ci raggiunge la mia ragazza, che assistendo alla scena si era avvicinata , e ci ripete che quello era il prezzo al chilo ecc ecc
Il tizio poi se ne va, senza nemmeno salutare.

La mia ragazza mi sorride.
" Mmm? che c'è?"
"Ma non ti sei accorto di nulla?"
"No, cosa?"

"...."
"e dici...."
"Ma... era un tipico approccio...."
"...? Che?"
"...."
"AH."
"Già."


A me sembravamo solo due scemi che non sanno leggere il prezzo delle fettine.

9 commenti:

kermitilrospo ha detto...

guardati le spalle quando andrai a quel supermercato... e non far cadere le fettine!!

gegge ha detto...

ehm.... non avevo scritto perché poteva apparire come una battuta allusiva e nn è il mio genere, perô la carne che avevo preso... ehm... erano salsicce. :-\

kermitilrospo ha detto...

hahahahahahahhahah che malizioso!!!

guesswhatiminlove ha detto...

Ehhh, quanti amori nati tra il banco frigo e i surgelati!!

alana87 ha detto...

Ahahahahaa sinceramente non me ne sarei accorta neanche io!
W i naif!

hottanta... ha detto...

:D
Ma quanto a tontaggine, non sei da solo! ;)
(mi hai fatto schiantare con i post precedenti, specie quello sul fare impazzire le donne!!
ciao!

Sono Romeo ha detto...

son capitato qui per caso. Il tuo blog è molto carino. E cmq, da gay, posso dirti che neppure io sarei riuscito a capire che quello era un approccio. Vabbè, forse non ci sapeva fare il tipo. Però caruccia la tua ragazza, t'ha pure preso un po' in giro eheheh.

gegge ha detto...

Benvenuto nel mio umile blogghe !!:-P grazie ;-)

gegge ha detto...

Benvenuto nel mio umile blogghe !!:-P grazie ;-)