domenica 24 marzo 2013

Il sinistro venditore di divani.

No, non sinistro nel senso di mancino. Sinistro nel senso che dal momento in cui fai la sua conoscenza il tuo rapporto con i venditori di divani sarà inevitabilmente diverso , rispetto a prima.
L'inquietudine che quest'uomo ti ha trasmesso non la laverai via nemmeno dopo sette docce , continuerà a perseguitarti nelle successive visite ad altri esercenti.

Ma andiamo per ordine.
Omettendo per motivi di privacy ogni tipo di dato sensibile.

Raaporto Alfa

Era un pomeriggio semibuio e piovoso , lo scrivente percorreva , a bordo dell'auto targata XXXXXXXX e condotta dal fedele Cagnaccio , la via XXXXXXXX. Alle ore 17 circa veniva unilateralmente deciso dal Capopattuglia in gonnella di effettuare un controllo presso l'attività YYYYYYYYYY sita in WWWW sul WWWWW , al fine di individuare un possibile divano candidato ad essere pressato per ore ed ore in futuro dalle nostre qui presenti chiappe. A seguito di altre precedenti ispezioni si era proceduto ad una valutazione comparativa,  che aveva ottenuto come risultato quello di produrre nello scrivente un senso di amarezza dovuto ad una prospettazione eccessivamente costosa del prodotto in questione.

Va detto , ai fini di completezza del rapporto , che il Cagnaccio , che già si era precedentemente infiltrata nel suddetto locale  ,mi aveva avvisato del fatto che all'interno vi era un tipo sospetto e preannunciandomi che avrei dovuto "fare attenzione, dato che all'interno vi era uno antipatico" .
Ma quel termine non era affatto calzante, nè atto a rendere l'idea della personalità dell'individuo che avremmo trovato all'interno.
Una volta all'interno dell'esercizio commerciale , notavamo come lo stesso fosse insolitamente deserto , fatta eccezione per due persone , che presumibilmente erano addetti ai lavori.
tra qualche minuto avrei potuto comprendere il perchè di questa assenza di altri esseri umani.

Mentre il mio Capo iniziava a posare il suo popò sui poveri primi divani che le capitavano a tiro di chiappa, gettandosi sugli stessi con una delicatezza propria del rinoceronte di Madagascar , presumo al fine di testarne le capacità di resistenza in condizioni d'uso standard , lo scrivente notava avvicinarsi a passi lenti il soggetto X . Era un uomo dall'apparente età di sessanta anni , alto sul metro e ottanta . Vestiva una giacca di quelle un po' di tutti i colori, di quel materiale strano che sembra un po' vecchio. Lo scrivente si scusa per la povertà descrittiva , ma di abbigliamento non ne capisco nulla.

Il mio Capo formulava quindi una esplicita ed univoca richiesta:
"Buongiorno! Possiamo dare un'occhiata?"
"Si, certo!"

Ottenuto a quel punto il consenso dell'avente diritto , provvedevamo a perlustrare l'area alla ricerca della comodità.
Nel frattempo il Soggetto X si avvicinava con fare baldanzoso e chiedeva:
"State cercando un divano?"
...
Lo scrivente notava nello sguardo della sua donna la voglia di rispondere qualcosa del tipo
"No, un pollo allo spiedo, già tagliato, grazie!"
Ma tale sarcastica risposta non venne formulata, bensì fu sostituita da un più diplomatico:
"Mah, si, ma nulla in particolare, facciamo solo un giro..."

A quel punto il Soggetto X insisteva nella sua insistenza:
"Ma come lo cercate , di pelle , di finta pelle, di pelle di palla di pollo fatta da Apelle figlio di Apollo, di velluto, di mogano , di plastica , con la penisola , con l'arcipelago?"

"Guardi, non sappiamo, vorremmo solo fare un giro..."
"Va beh." . Risponde il tizio, per poi allontanarsi di qualche metro.

Nel frattempo lo scrivente punta un divano , ci si siede sopra.
Nemmeno il tempo di indurire un po' i glutei per vedere l'effetto che fà , che il tizio si riavvicina:
"Ma questo le interessa? No , perchè se le piace io in magazzino ne ho un'altro che voglio dar via, quello lo dò ad un prezzo inferiore...."

Lusingato del fatto che volesse portarmi in magazzino e provarci con me, declino comunque gentilmente l'invito, dicendo che non ero poi così sicuro di volerlo, che lo stavo solo guardando.
Intanto l'altro componente della pattuglia ci si avvicinava, indispettita.

Il soggetto X riprendeva il suo interrogatorio:
"Ma volete davvero provarli? Ne abbiamo anche sopra, se mi dite cosa state cercando allora posso aiutarvi, altrimenti è inutile che li provate..."

Mi viene da rispondere con molta semplicità:
"Guardi, vorremmo solo fare un giro, e vedere due divani..."
Anche se quello che avrei voluto dirgli puo' essere riassunto più o meno con la laconica frase:

"SENTIBRUTTOPAZZOVOLEVAMOSOLOFAREUNGIROINQUESTOPOSTOESEDERCISUITUOIDIVANI
PERVEDERESESONOCOMODIEPOIFORSEPENSAREDICOMPRARLIANCHESEPRIMAPENSEREMMO
GUARDACHEPREZZINONE'PROPRIOCOSA,TUTTAVIA,NONAVENDONOIUNCAZZODAFAREOGGIPOMERIGGIO
EDESSENDOILPOSTOAPERTOALPUBBLICOANCHESEQUINONC'E'NESSUNO-EDADESSOCAPISCOILPERCHE'-VORREMMOSOLOPOTERDAREUNOSGUARDOSENZAESSEREPRESSATILAUALLERADATE.GUARDA
CHENONTELOSPORCOILDIVANOSEMICISIEDOSOPRA,E'PULITOILJEANSENONHONEMMENOINTENZIONEDIFARELEPUZZETTE
MENTREMISIEDO"


Gli scriventi, in un misto di incredulita' e sensodicolpa per aver fatto perdere del tempo prezioso al tizio, uscivano senza voltarsi indietro , chiudendo quella porta ed uscendo dall'incubo.

Addio , soggetto X , che tu possa trovare i clienti decisi e pragmatici che cerchi.














5 commenti:

kermitilrospo ha detto...

una cosa molto in voga di questi tempi (a casa mia almeno) è di andare nei negozi a vedere, toccare e provare le cose (tipo costose scarpe) e poi uscire dal negozio dicendo.... mmmm ci devo pensare,... di questi tempi....
......e poi comprare tutto su internet che costa meno!

se la vedi da quel punto di vista quindi il suo comportamento si spiega un po' di più.

Il Commentante ti saluta!

gegge ha detto...

si però il divano va provato ... non preso su internet... e cmq quel giorno mi ero pure fatto la doccia , non puzzavo :-P insomma non credo avrei dato fastidio ! auguro una buona domenica al mio fedele commentatore preferito !! ;-)

Cervello Bacato ha detto...

Che essere irritante! Ne trovai uno simile di carattere, ma era un cameriere, e passava continuamente al nostro tavolo mentre mangiavamo chiedendoci se andava tutto bene....

ApeRegina ha detto...

ma che palle, se non li provi come sai se vanno bebe? Se no non farli provare se poi mi devi setacciare le ovaie!

diamoglidellebrioches ha detto...

Cortesia e tanta simpatia!