sabato 2 giugno 2012

Revival - telefonando si cambia

Non so se qualcuno di voi pratica il “Salto della compagnia telefonica” , sport che sta diffondendosi nello stivale da qualche anno e che tra un po' verrà riconosciuto come disciplina olimpica.

Per un pigro come me, credeteci , è più faticoso che fare una gara di Triathlon. (vabbè io preferisco il Trianon – questa la capiscono solo i napoletani) (quanto odio dover andare ogni volta su google per vedere come si scrivono le parole e non fare grezze con voi)

Devi stare lì tutto il tempo ad aggiornarti, vedere che offerta è uscita , quali sono i vantaggi, cosa ti regalano , i costi , la ricezione. Due cojoni che non vi dico. Ovviamente de gustibus , in quanto esistono persone che si cimentano in questo sport in modo scientifico , direi professionistico. Dovrebbero creare la figura professionale di “Consulente di compagnie telefoniche per pigri” , credo che riscuoterebbe abbastanza successo. Chi non lo fa per soldi, lo fa per soddisfazione, un po' come le donne che girano i negozi per trovare qualche capo fashion in offerta che poi lo mettono e si vantano con le amiche. O magari non lo dicono che era in offerta, così la gente pensa che abbiano speso tanto.


Una volta chiamavi un amico, vedevi come iniziava il suo numero telefonico e sapevi già quanto ti sarebbe costata la telefonata, se era il caso di essere veloce o si poteva stare a ciarlare un po'.
Oggi , con la portabilità , devi correre tutti rischi calcolati. La maggior parte delle offerte che le compagnie propongono son mirate a favorire , ovviamente , le relazioni tra utenti con lo stesso operatore. Esistono vari tipi di offerte , per tutti i gusti , ad esempio:



  • You and mammeta : ti permette di parlare con tua madre fino a quando lei non ti pone la quinta domanda , facendo cadere la linea e impedendole di richiamarti nella mezz'ora successiva
  • Io e il mio amore : (Qui ricordate di attivare il pilota automatico ) Ore e ore al mese in cui due numeri possono parlare e parlare del nulla , creare litigate potenzialmente senza fine ed a tutte le ore , che prima magari la litigata telefonica finiva con il termine del credito, oggi invece sei fregato, baby.
  • Recchia of fire erga omnes : 3000 minuti al mese verso tutti , ma proprio tutti , fissi , fessi , mobili , divani , telefoni di casa e di chiesa , parenti , amici , nemici e gente che ti chiama dicendoti “dai richiamami che hai l'offerta” e te che richiami scocciato ma sotto sotto con piacere, che almeno dai un senso a 'sti minuti che dovrai pure consumare, in qualche modo.


Ora , non so a voi ma a me quando è capitato di parlare con amici del fatto che fosse uscita una nuova offerta, le cose son andate piu' o meno così:


A: “Oh , lo sai che la -ipotetica -compagnia “Marrone” ha messo una nuova offerta , se passi a lei ti danno 1500 minuti al mese , 200 sms verso tutti e 30 ore di internet al mese! Conviene!”

IO : “Ah... mmm … quanto so' 1500 minuti al mese?”

A: “Ehm...allora...”

IO: “Sessanta per dieci...”

A: “Cinquec...ah no seicento poi piu' la metà...”



allora, visto che vorrei dare anche un tocco di utilità sociale a questo blog, eccovi finalmente una tabella riepilogativa che renderà la vita più facile a tutti , evitando di sottoporre le vostre meningi a simili sforzi matematici.


100 Ore mese = devi fare 24 *...


….


No, scusate non ce la faccio. La matematica non è proprio roba mia. Io volevo fare lo scrittore.


Comunque , più o meno, 1500 minuti sono... mmm.... 60 minuti all'ora quindi moltiplicato dieci fa 600 per due 1200... quindi saranno più di 20 ore al mese, in pratica una giornata al mese dovreste passarla a telefono. Direi che vi dovrebbero bastare.

Comunque, mettiamo che vi lasciate convincere a fare il cambio di operatore, entro qualche giorno dovete aspettarvi la telefonata strappalacrime di qualche ragazza , che vi chiede quasi piangendo:



O:“Buongiorno , lei è il signor Gegge?”


G:“Si, salve...”


O:“Ma perchè vuoi cambiare compagnia telefonica? Non ti trovi più bene con noi?”

(ti da pure del tu, in quel momento di sconforto e disperazione)



E là inizi a sentirti in colpa, come quando lasci una persona e ti rendi conto che non l'hai fatto da uomo. No, prima dovevi cacciare le palle e telefonare per dire “Scusate, ho deciso di andar via. Ho trovato un'altra che mi darà di più!”


Ed intanto sotto mettono la canzone di Pino Daniele che fa “E allora resta,resta cu' me”.


G:“Guardi, non è che non mi trovi bene, solo che ho trovato una offerta più conveniente, almeno per l'uso che faccio io del telefono...”


O:“Ma è sicuro? Perchè non ci ripensa? Se decide di rimanere ,in cambio potremmo darle per i prossimi tre mesi telefonate illimitate presso un numero a sua scelta,tipo la sua donna...”


G:“NNNOOOO pe' carità!”

O:“Allora aspetti, potremmo darle 300 sms , dieci ore di internet gratis al mese , chiamate gratis per i primi 10 minuti di conversazione e 10000 MMS”


G:“Mmm , ma no... sto a dieta... non me li posso mangiare anche se mi piacciono... non possiamo fare 1500 grammi di Bresaola?”

Tre minuti di silenzio, intanto la canzone in sottofondo diventa “resta cu me” di Modugno.


Forse sperano nella potenza dei messaggi subliminali.

O:“Pronto? Mi spiace... possiamo fornirle solo servizi telefonici... Pero' aumentiamo i minuti a 1550 al giorno!”


G:“Ma se un giorno ne ha 1440! (ho fatto i conti con la calcolatrice ehehehhe)”


O:“SIENT STRUNZ IO TE L'HO CHIESTO CON LE BUONE, O RESTI CON NOI O NON VEDRAI PIU' UNA TACCHETTA DI RICEZIONE SULLO SCHERMO DEL TUO TELEFONO.”

(il sottofondo ora è il tema del “Padrino”)


G:“mmm...se la mette così...potrei riconsiderare l'offerta, se mi richiama tra un paio d'ore ci penso su e le faccio sapere, ok?”


O:“D'accordo, sono contenta che abbia deciso di restare con noi. La ringrazio per la collaborazione, le auguro buona giornata!”


G: “n'giorno...”


___________________________________________________________
ps se non avete letto il post precedente sui nomignoli, ricordate di andarci e contribuire alla causa!

3 commenti:

Emy ha detto...

sarà pure conveniente, ma io per passare da wind a vodafone (e ti capisco benissimo quando parli delle prime tre cifre... sono un 331 vodafone ora:P) ho speso 25euro... sì,ok, 5per il servizio e 20 di credito... ma in quel momento ho pensato solo che stavo spendendo male quei 25euro... cretina :P

Blackswan ha detto...

sono come te, pigrissima...il solo pensiero di usare il 10% dei neuroni per calcolare la convenienza di questo o di quello mi uccide!

Ettelen ha detto...

ahhh io ci sono appena passata, una gara di nervi sopratutto per una persona che non ha pazienza ... quando provi a chiamare l'operatore per chiudere o cambiare compagnia la maggior parte delle volte non riesci nemmeno a capire quello che dice ... a volte mi chiedo se gli uffici si trovino sotto una ferrovia per il casino che si sente!
e se mai ti passa l'idea di andare in un apposito centro a parlare di persona si ha sempre la fortuna di trovare il cliente che è entrato prima di te e che per decidere na cosa ci mette almeno due ore ... passate le fatidiche due ore è il tuo turno ma quando spieghi che vuoi cambiare compagnia o altro loro ti dicono sempre che non possono fare nulla e che devi chiamare il servizio clienti ...
psicologicamente è una vera tortura!

ps: bello il blog =)
un elfico e dolce saluto
=ettelen=