domenica 8 luglio 2012

Il toro meccanico ed il blogger curioso

Ieri sera in questo posto c'era la festa del paese, che ormai tutti chiamano "Notte Bianca" , giusto perchè "Festa del Paese" è meno figa. Invece "wow stasera c'è la Notte Bianca!" "Ecchestiamo aspettando?!"

Comunque usciamo e c'era tutto il paese e credo anche buona parte dei paesi limitrofi. Era pure carina, c'era la cover band di turno , i giochi , le giostre , le ragazze vestite da passerella , i tamarrielli , le famiglie , il toro meccanico , quelli che fanno la crepes con la nutella , il lungomare affoll...
Il toro meccanico?

Mmm

Era da quando eri ragazzino , diciamo 15 anni fa , a tavola guardavi "Buona Domenica" e tutte quelle ragazze venivano fatte salire su questo toro - perchè così quando cadevano si vedevano le mutande sotto la gonna oppure i capezzoli andavano in fuori gioco complici scollature generose e si alzava lo share , e non solo quello , che a quell'età basta veramente poco per ingrifarti - dicevo tutti quei pseudovip salivano su sto toro e facevano sta gara di resistenza e te sotto sotto pensavi "see vabbe' e che ci vuole " , che sotto sotto covavi dentro di te sta cosa di voler provare, un giorno.
Ed adesso sto coso è davanti a te, a pochi metri. Ti sta fissando.
In più in questi giorni tanti giovani baldanzosi si stanno facendo incornare a Pamplona , così per sfizio , e te non hai nemmeno il coraggio di domare per qualche minuto un ammasso di fili e ferro dalla forma bovina?

No, che non ce l'ho.
Il problema è che la mia donna, che sotto sotto avrebbe potuto farlo lei ma con la scusa della gonna ha detto "no, non posso" ha insistito per farmi provare sta esperienza.
"Dai, così lo scrivi nel tuo blog , è un buon argomento i lettori saranno felici"

Ora, a parte che di cose ne ho tante in mente che posso far post fino al 2016 tranquillamente, non credo che voi siate così interessati a sta cosa. Però alla fine ho ceduto.

Potevo forse non cedere dinnanzi ad una  richiesta di una prova di coraggio , fattami in maniera così esplicita dalla mia donna?
Si che potevo, però sotto sotto era la spinta che mi serviva per soddisfare questa curiosità.
Vado dal giostraio a fare due chiacchiere, pensando che magari mi chiedesse una cifra un po' altina, così da poter giustificare il rifiuto con motivi economici che c'è la crisi e non è che ti posso dare dieci euro a te per un minuto su sto coso.
Cazzo, me ne ha chiesti due.
Mo' se non lo faccio passo per codardo e pure per pidocchio.

Ok, mi tolgo le scarpe , mentre il bambino prima di me viene allegramente disarcionato , tra le risate di quei vigliacchi passanti senza palle che loro no, guardano solo, non è che si concedono.
Io invece sono pronto, mi avvicino alla bestia e monto in groppa , cercando di capire come funziona.

Cerco inutilmente le pedaline, per bloccare i piedi. Niente da fare, non ci sono. Due euro, che ti aspettavi.
In pratica funziona così: C'è una specie di impugnatura- maniglia al centro della sella, ti devi mantenere con una sola mano , stringere forte. Non appena lo capisco è già troppo tardi, l'animale ha iniziato il suo movimento. Ovviamente parte piano, poi aumenta l'intensità , fa' degli scatti, si gira.


(Scusate la bassa qualità della foto)



Però non è così difficile. La cosa peggiore è che la mano ti fa un male tremendo a furia di stringere, dovresti trovare il tempo giusto per cambiarla, ma non è facile. Dopo una decina di secondi, appena mi sento un po' più stabile, rivolgo lo sguardo verso il mio cagnaccio: Quella inqualificabile sta con la macchina fotografica digitale in mano , a farmi le foto o un filmino.
Dovevo aspettarmelo.
La scoperta del fattaccio quasi mi fa cadere, però riesco a recuperare la posizione. Ogni tanto mi guardo intorno, so che c'è gente che sta guardando, semplici curiosi, che non sperano altro che tu cada, così per farsi due risate. Vili.
Intanto il tempo passa, e penso che ho resistito abbastanza secondi da aver fatto una prova dignitosa. Ed ecco che arriva lo scossone che mi fa perdere l'equilibrio, provo ad aggrapparmi alle corna del toro, ma scopro con sgomento che sono di gommapiuma. A Buona Domenica non era così.
Ancora pochi secondi di agonia, e poi l'ultima scossa. La mia schiena è sul tappeto di gomma.


Il momento della pur gloriosa caduta
Istintivamente indosso un bel sorriso, di quelli per far vedere che l'hai presa con sportività. Mi alzo, con dignità, accarezzo il toro con un gesto dal forte simbolismo, volgo lo sguardo verso quella scema che sta ancora filmando e ridendo. Poi saluto il giostraio, che mi guarda con uno sguardo del tipo "bravo, pensavo peggio!" . A quel punto mi dice che il tutto è durato 39 secondi.
Cavolo quanto allunga la vita sto coso, cioè se ci passi sopra 40 anni è come se ne avessi vissuti 75 , è una scoperta scientifica straordinaria.
In attesa di ottenere il Nobel per sta cosa, vi saluto aggiungendo che dopo ti gira la testa per almeno mezz'ora. (non scherzo)

12 commenti:

Cristina ha detto...

anch'io guardavo sempre tutti quelli che salivano sul toro di buona domenica (ovviamente non me ne fregava molto di vedere culo e tette delle ragazze) :D
io credo che cadrei neanche dopo 2 secondi e mezzo. :)

Blackswan ha detto...

io avrei optato per le crepes alla nutella ;)
piesse...vogliamo le foto! :D

Blackswan ha detto...

adesso abbiamo anche le prove :D

Alex V ha detto...

Bravo!
Ti è andata male che non sei una donna: la mia amica ne resiste la metà, ma le danno sempre una bottiglia di vino!
Alex V

gattonero ha detto...

Dopo il sorriso di circostanza, dovevi riprovare. Eddài, per due euri potevi puntare a superare il tuo primo record. Oltretutto, smagato dalla prima esperienza, il giostraio avrebbe dovuto chiederti in ginocchio di scendere dal torello per far posto ai bambini che ci volevano salire.
(Le foto, in archivio; la tua Dulcinea mi convince sempre meno. Passata la furia, tira i conti, e non parlo dei due euro pagati per il suo tentativo di farti fuori; metti tutto nel calderone, zitto zitto quatto quatto, senza dirle niente. Domani me ne sarai grato).
Ciao, toro... seduto.

Cagnaccio ha detto...

@gattonero: se vai qualche post prima leggerai pure del tentativo al ristorante con la spina di pesce....e ancora non vi ha raccontato dell'attacco in mare aperto della scorsa estate!!!

Antonella ha detto...

Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
> utm_source=BP_recent


stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
Antonella.

Vaty ♪ ha detto...

Ciao!
sono passata per invitarti ad un post di massa previsto per DOMANI MARTEDI 10.07.12.
riguarda una questione molto importante: la distruzione del TIMBUCTU da parte dei TALEBANI.

Domani molti blogger pubblicheranno un post di massa il cui contenuto sarà pubblicato su questo blog:
http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
> utm_source=BP_recent

se vuoi partecipare, devi solo copiare il contenuto e scrivere che anche tu partecipi a questo post di massa ai fini di sensibilizzare i media.

"stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”."
grazie,
Vaty

keiko ha detto...

Bè.. non male!!
Il coraggio l'hai dimostrato, di non essere tirchio anche, la galanteria con tua ragazza pure.
Che dire?
Io ti avrei chiesto anche una crepes, con la Nutella ovviamente!!

CoffeeGirl ha detto...

Ciao, sono passata per invitarti ad un post di massa per salvare i tori meccanici dalle feste di paese o dalle notti bianche... sono cinica e senza cuore, lo so. Ma sotto un post così, non potevo essere seria! Gegge, il tuo gesto dal grande simbolismo è quel valore aggiunto che mi fa essere orgogliosa di seguire questo blog! :)

Vanessa ha detto...

Eh bravo Gegge, soprattutto per il coraggio a sostenere gli sguardi dei passanti vigliacchi!

Ilfigliodelvento ha detto...

Credevo che quegli affari esistessero solo nei recessi piú osvuri della Tv nazionalpopolare... Credo che inizieró a battere a tappeto tutte le feste di paese... Ehm notti bianche!