domenica 22 aprile 2012

Io , tu e le Cose.

Ogni mese l' uomo è costretto a subire passivamente gli sbalzi ormonali delle donne che , a vario titolo, fanno parte della sua vita. Periodicamente, ci sono alcuni giorni in cui tocca tollerare malumori e irascibilità degli esseri di sesso femminile con cui ti relazioni. Ed il bello è che non è che quelle che conosci sono tutte sincronizzate, che dici "vabbè tra un po' viene il dieci, prepariamoci alla tempesta" ,passa qualche giorno e poi tutto a posto.

No, magari finisce la ragazza e poi tocca alla collega, terminano a lei e poi è il turno di tua sorella ecc ecc.

Oddio, ripensandoci, se succedesse a tutte le donne del tuo mondo contemporaneamente sarebbero dei giorni tremendi,quindi probabilmente è meglio che la cosa sia a rotazione.

E il problema non è nemmeno tanto quello che per un po' non si batte chiodo , vabbè , quanto quello che lei avrà una scusa scientifica alla quale tu non potrai ribattere, per qualunque suo atteggiamento appena fuori le righe.
Capisci che manca poco all'arrivo quando ti accorgi che sta per spuntare, puntuale come una bolletta , il mitico brufolo sulla faccia . Timido, piccolo , sempre in quella determinata zona.
Che sotto sotto ti guarda pure con i sensi di colpa, ti dice "occhio,eh?"
Il sintomo seguente è la richiesta di cioccolata.
Improvvisa,insopprimibile, quasi fosse una voglia di una donna incinta. Invece, proprio quello non è , ne sarai scientificamente sicuro tra poco. Poi c'è il gonfiore, che in alcuni posti sinceramente non ti dispiace.
Fondamentalmente , con un po' di esperienza ed attenzione , si riesce a gestire la cosa senza troppi problemi. In fondo pensi che se fosse toccata a te una cosa del genere forse – anzi sicuramente – la faresti pesare molto ma molto di più.
Il problema è che , nelle relazioni di tutti i giorni con le altre che incontri per vari motivi, non sempre riesci a capire se la donna con cui parli è in quella fase lì. Quindi o stai attento in generale , soprattutto se una l'hai appena conosciuta e non sai se siamo nel caso contemplato o è proprio così di suo , oppure ti batti per una campagna per ottenere che tutte le donne mentre hanno le proprie cose indossino un segnale distintivo, che ne so un cartellino rosso , che uno adotta le necessarie cautele nell'avvicinarsi o nel parlarci.

"Ma che hai , le tue cose?" E' un comune modo di dire per far notare ad una donna che ha appena avuto una reazione reputata esagerata, acida o comunque non equilibrata.
Ed è anche un grosso errore.
Perchè caso A) la donna ha davvero le sue cose. Ed ora l'hai fatta arrabbiare ancora di più.
Caso B) La donna non ha in quel momento le sue cose. Ed ora l'hai fatta arrabbiare ancora di più.

"E' tutta colpa della luna, disse Shakespeare - probabilmente riferendosi all'incidenza sul ciclo delle maree - quando si avvicina troppo alla terra ci fa impazzire tutti."


ps Spero che tra le lettrici nessuna se la prenda se ho voluto scherzare un po' sull'argomento, in particolare quelle che in questo momento stanno vivendo i giorni di cui sopra. No, perchè altrimenti disabilito i commenti :p

pps Su fb c'è l'applicazione (si dice così?) "dimmi quando è il tuo compleanno" , si potrebbe aggiungere quella "dimmi quando ti vengono" , così uno si regola.
Oppure sempre fb potrebbe avvisarti , "Attento, oggi Tizia Tizia e altre 3 amiche hanno le loro cose".
Scrivo una mail a Mark.


8 commenti:

L'antipatica ha detto...

"lei avrà una scusa scientifica alla quale tu non potrai ribattere, per qualunque suo atteggiamento appena fuori le righe" dici che ce la siamo giocata troppe volte? :)))

gegge ha detto...

ma si, non dico di non usarla, ma almeno di dosarla un po'... al limite giusto per gli episodi più gravi... altrimenti poi uno inizia a segnarsi le date sull'agenda e farsi due conti,eh!

LoveIs ha detto...

Guarda che l'idea dell'applicazione su fb non è male!!!:)
Metterei una sorta di semaforo...giallo in fase "pre", rosso durante e verde per il resto del mese!

Pier(ef)fect ha detto...

secondo me questa del ciclo è tutta una scusa... io ho diverse amiche che in quei giorni non sono affatto irascibili, poi non so con i loro partner.
Io per non saper ne leggere e ne scrivere vado con gli uomini, almeno dovranno inventarsi qualche scusa per fare gli acidi!

Emy ha detto...

l'idea per fb, mi piace :P fallo!fallo!

per il resto, io non sono una donna allora hahahaha non si presenta nessuno di quei sintomi: sono acida sempre. :P

Erika ha detto...

aahahahaah no vabbè la cosa di facebook che ti avvisa è una figata!! e ti accorgi pure se un tuo contatto ha un "ritardo" uahahahaha XDXD comunque dipende, ci sono giorni proprio NO, dove non voglio essere nemmeno guardata XD

Valentina ha detto...

.....bella l'idea dell'applicazione su fb.... e poi mi piace vedere il nostro universo attraverso gli occhi degli uomini...siamo forti però, vero?? ciao a presto.... Valentina.

P.S. a nome di tutte le donne: credo sarebbe mooooooooolto illuminante per voi provare i nostri mensili (non annuali) sbalzi ormonali almeno una volta ogni 10 anni....provare per credre....

ApeRegina ha detto...

Dunque, lavoro in un posto in cui tre colleghe, capi, aiuti ecc.. siamo 25 donne.
VENTICINQUE DONNE. Tutte insieme. Matematicamente parlando significa che c' e' SEMPRE qualcuna col ciclo. Spaventa anche me.
E comunque sono d' accordo sul voler far provare all' uomo un solo giorno di ciclo, ma di quelli fatti bene, eh?