mercoledì 7 novembre 2012

Di novello zio e di step da palestra

Ok, prima le cose serie e poi un aneddoto ( si spera) divertente

Sono diventato zio.
E' una bella sensazione, che ho realizzato solamente quando l'ho avuto in braccio. Ed avevo una paura tremenda di prenderlo, avevo paura che ne so, che cadesse (anche se i bambini rimbalzano, o almeno così dicono) oppure che io gli starnutissi in faccia, anche se non ho il raffreddore , o qualunque altro tipo di cosa che un esserino così piccolo e fragile sembra così indifeso, anche perchè uno così piccolo al massimo l'avevo accarezzato oppure messo il dito nel palmo della sua mano, che hanno l'istinto prensile e te lo stringono. Qui potete ammirare l'espressione di terrore simulata da un sorriso pochi secondi prima che me lo passassero:


No, non sto recitando il Padre Nostro
 Comunque poi alla fine me l'han passato , e c'era la paura che devi stare attento a tenergli il capo.
Dopo qualche secondo mi son calmato, anche perchè lui stava dormendo tranquillamente.
Da allora in poi ho cominciato a godermi la bellezza di quel momento. Caro nipote, come zio non potrò essere molto presente, visto che viviamo a centinaia di chilometri di distanza, ed ogni volta che scenderò a casa noterò subito i cambiamenti che lo sviluppo ti porterà.
E vabbè. Chissà se mi faranno fare il tuo padrino.
Credo proprio che mi offenderò, se non sarà così, sai?
Che poi il padrino è pure una figura importante, lo sapete che se dovesse succedere qualcosa ad i genitori (grattiamoci le palle) poi è il padrino che si deve prendere cura del piccolo?
Insomma, tutti vedono il film di Marlon Brando (il primo, gli altri non considerimoli nemmeno) e pensi che si tratta soltanto di fare offerte che uno non puo' rifiutare oppure prestare soldi oppure ancora picchiare chi ti rompe le palle. Invece è una cosa piuttosto solenne, non si limita tutto a farti un bel regalo e le foto in prima fila al battesimo.
Comunque le sensazioni sono belle, anche se si alternano con momenti di riflessione. Una strana sensazione, ti senti improvvisamente un po' più vecchio, vedi che il mondo sta andando avanti e ne hai la prova concreta tra le tue mani. Poi guardi tua sorella sul letto, non puoi fare a meno di pensare che colei che ha dato la vita a quest'esserino è la stessa persona con cui sei cresciuto, con cui da bambini vi tiravate i capelli o facevate i dispetti. Da bambini tipo fino a 5 anni fa, e solo perchè me ne sono andato a vivere in un'altra città e di capelli così lunghi manco Raperonzolo.


Comunque, ora che vi siete fatti la palla con questi pensieri pseudo profondi , passiamo alle cassate , che lo so che è per questo che siete qui. Vi racconto un aneddoto di vita vera vissuta:

Allora, una sera di poche settimane fa ero in palestra, la mia lei stava lavorando e quindi ero andato da solo, per la prima volta. Dopo aver fatto un po' di tappeto vado vicino allo step, e resto in piedi senza salirci sopra. Inizio a pensare un po' ai fatti miei, come faccio spesso , e resto fermo.
In realtà stavo pure recuperando , che ero stanco.
Accanto a me una ragazza mi dice "devi salire e premere questo tasto!" , destandomi dai miei pensieri.
La guardo , è pure carina.La ringrazio e salgo sull'attrezzo. Ora che ho la coscienza della vicinanza di sta tipa, inizio ad impostare il programma. Poi mi fermo un attimo. E la tizia, premurosa e gentile, mi dice tipo "guarda, devi premere prima questo tasto!" E io la guardo e la ringrazio, dicendo che lo sapevo.
Lei quasi si scusa, le replico che non deve certo farlo, anzi, è stata gentile.
Ma allora, perchè mi ero fermato, direte voi?
Non so se siete mai saliti su di uno step da palestra, di quelli elettronici , ecco c'è una cosa che credo sia completamente fuorilegge in quanto vìola la tua privacy, rendendo accessibili alcuni dei tuoi dati sensibili: Innanzitutto devi mettere l'età , vabbè questo non è un prolema (a meno che tu non sia una di quelle donne che proprio non vorrebbero renderla nota) ma poi arriva il momento in cui devi digitare il peso. Stavo per inserirlo, quando penso che magari sta tizia stava guardando . Ok, magari non mi cagava proprio, però è lo stesso. Sapete, toccava fare tipo come col bancomat , quando digiti il pin e metti la mano avanti per non essere visto. O digitare il più velocemente possibile. Chissà se qualcuno mente anche allo step, tipo una signora mette qualche anno in meno per sentirsi più gggiovane,oppure un tizio mette che pesa di meno per non fare brutta figura con le donne che sono sugli strumenti accanto. Che poi con sti attrezzi scatta pure la competizione , non sia mai che quello a fianco va ad un livello più alto del tuo , magari facendo pure la faccia indifferente.
Ed aumenti di livello fino a raggiunerlo.
E lui se ne accorge ed aumenta a sua volta.
E lo saluti, si avviasse lui in cima, che tu al massimo prendi l'ascensore.




11 commenti:

kermitilrospo ha detto...

ho la fortuna di non aver mai frequentato una palestra in vita mia XD

ciao zio (ricorda di controllare nel letto se ci trovi dentro la testa di un cavallo ogni tanto...)

Ata ha detto...

Auguri!

Blackswan ha detto...

auguri Gegge!! :)

Valentina ha detto...

auguri zioooooo.......
io in palestra non ci vado perché sono una frana con tutti gli attrezzi ginnici....perciò meglio una goffa aerobica segregata in casa......

guesswhatiminlove ha detto...

Ma questa cosa dell'età e del peso è crudelissima!! Non dovrebbe essere legale, viola i miei diritti di donna dal sedere pesante! :(

Congratulazioni per la nuova carica di zio! :)

Ommiodiomisposo ha detto...

Auguri ZIO! Vedrai quando ti chiamerà Zio che emozione.. *_*

anellle ha detto...

è sempre bello tenere una creatura cosi piccina in braccio!
Complimenti zio!
Bacio*** Anellle

Alessandra ha detto...

benvenuto nel club!! :-)

Nonsense ha detto...

mi sono ritrovata nella tua descrizione della "ziitudine". con la mia nana, il primo pensiero con quei 2kg in braccio è stato "okkazzo", dopodichè mi ha starnutito addosso sobbalzando e ho avuto paura che volasse via e ho spaventato un reparto intero.

nicole ha detto...

Proprio un mesetto fa i miei vicini hanno avuto una bimba e appena sono andata a trovarli, neanche il tempo di varcare la soglia, me l'hanno "buttata" in braccio *_*
Una cucciolina dolce dolce di soli due giorni! Quindi un po' capisco cosa provi anche se la tua emozione sarà sicuramente diversa e maggiore visto che sei lo zio del pupo!
Augurissimi zio Gegge! E auguri anche a tua sorella :D

Vanessa ha detto...

Congratulazioni a te, sorella e cognato!