domenica 11 novembre 2012

Un sabato di ordinaria geggità

ore 9 : La sveglia.
Chi cacchio l'ha messa? Per una volta che si puo' dormire di più... che fuori piove ed è così bello starsene spaparanzati nel piumone?
Ok, l'avevo messa io , che alle undici c'è la lezione di pilates.
ore 10 : La colazione.
Da quando sto facendo la dieta niente più zuppettone di biscotti nel latte, niente più cornetto al bar con cappuccino , insomma mi nutro di un po' di latte scremato nel quale galleggiano pezzi scassati di fette biscottate integrali. In tutto questo devo pure muovermi , che tocca scendere tra poco.
Ore 10:55 : Reception palestra.
Salve, scusi il ritardo, è colpa della mia donna che si deve sempre truccare, non riusciva a fare la cacca e abbiamo dovuto aspettare, c'era traffico , pioveva , le cavallette oh dio mio le cavallette!
Posso andare?
Un secondo, compili prima questa scheda...
Ed io che compilo quella scheda, prima di accorgermi che avevo dimenticato l'apposito asciugamano (me ne prestano uno, è un centro tutto frik-chic , entro nella sala, ringrazio, mi tolgo le scarpe , mi tolgo pure i calzini che avevo sapientemente e previdentemente lavato i piedi.
Ore 11:05 Inizia la lezione.
L'istruttore sembra bravo, è una lezione esclusiva. Nel senso che escludo che la finiro' tutta.
Il pilates è una trappola, nel senso che devi stare lì e fare tutti gli esercizi che ti vuole far fare l'istruttore, altrimenti fai la figura di merda. Ed allora cerchi di farli tutti, e li fai. Poi stanotte son cassi, con i muscoli che ti chiedono il conto.
Ore 12:00 Finisce la lezione , tutto distrutto ed allungato saluto e faccio per andarmene, quando la ragazza segretaria mi ferma e mi riempie di informazioni per farmi iscrivere: Mi illustra minuziosamente le offerte, mi spiega i vantaggi , addirittura mi darebbero dei trattamenti omaggio, creme, depilazione.
Ma insomma. Eppure credo di sembrare abbastanza rozzo da far intuire quanto queste cose mi interessino poco. In ogni caso assumo l'espressione parla-pure-che-mi-interessa e la tengo su per circa cinque minuti, facendo attenzione ogni tanto ad annuire. Poi finalmente finisce.
Ore 12:40 Il centro commerciale
Comodo per fare spesa, mancavano dal frigo un po' di verdure ecc e poi il Cagnaccio doveva fare un po' di commissioni. Me ne vado in giro per il negozio di elettronica, mentre lei fa tutte quelle cose che fanno le femmine. Ed ecco che arrivo lì: Reparto videogiochi.
Ed ecco che , puntualmente, come ogni volta acchiappo quegli odiosissimi bambini che si piazzano davanti ai videogiochi di prova, e non si schiodano. Si mettono lì, e giocano giocano, nonostante quei giochi ce li abbiano già a casa. Ed i genitori avallano, non gli danno un calcio in culo e dicono "vai a studiare!"
Dio che cosa triste, questo divertimento dinnanzi ad uno schermo, insomma non è sano.
Finalmente vanno via.
Così mi metto io, lì vicino.
Per miracolo la consolle si libera.
E' tutto così strano, non ricordo fosse mai capitato. Mi guardo intorno, in attesa del bambino che passi di corsa e si prenda il joypad, ma nulla. C'era solo io.
Mi sono seduto, con calma,ed ho iniziato una partita ad Assassins.
Avrò giocato un paio di minuti, prima di voltarmi e vedere un altro tizio che mi fissava.
Mi son alzato dopo poco, che diamine, volevo far provare anche a lui l'ebbrezza di sedersi lì, al posto di quei mini rompiballe egoisti.
Esco e faccio un giro, finendo nel reparto ristoranti, pub o quello che è.
Una specie di piazza, piena di tavolini, con gente che mangiava ovunque. Mangiavano paninozzi, fritti, pasta, tutta roba che ora è nel libro nero. Mi sentivo come un exfumatore fuori ad un locale, con tutti i peccatori che peccano e te che che pensi "ma che fate, smettetela, fa male, andate a fan culo va brutti porci poi questa estate vediamo , eh?Lo sai quante pizze buone ho mangiato io, meglio di quella cosa strana che hai in mano te, signore eh? Io sono di Napoli!!"
Vabbè , per fortuna Lei mi è venuta a recuperare.
Ore 14:00 Si mangia.
Finalmente,direi. Guardate voi che cavolo di orario.
Ore 14:20 Lavo i piatti.
Vabbè , ha cucinato lei.
Ore 14 e 30: Riposino
Ore 16: Sveglia , devi studiare.
Ore 16 e 30 Iniziamo a studiare.
Ore 18:00 Vabbè , qualcosa ho fatto.
Ore 18 :15 : Relax (...)
Ore 20:30 Cena
Ore 22:30 Skyfall.
Il nuovo film di Bond, James Bond.
Era il primo che vedevo , mai visto uno. Del resto non ho nemmeno mai letto un suo libro. E nemmeno ascoltato un suo disco, nemmeno per errore in radio. Credo di non averlo nemmeno su facebook.
Devo dire che è un bel film, se togliete la parte iniziale troppo fracassona e a tratti marchettara , con in bella evidenza il marchio dei prodotti utilizzati. Poi la trama comincia ad infittirsi e si distribuiscono bene le scene di azione. Il cattivo è caratterizzato decisamente bene (un Javier Barden davvero bravo , per quel poco che capisco io di recitazione) qualche colpo di scena , James che strombazza un po' qui e la a tutte quelle che gli dicono "salve" , azione e tutto il resto. da vedere.

ore 2:20 di domenica: Scrivere il post domenicale, che non hai sonno.

6 commenti:

kermitilrospo ha detto...

per una dieta corretta dovresti comunque eliminare del tutto il latte, non solo dalla colazione, ma dal resto della giornata (che i mammiferi dopo i 6 mesi di vita non ne han più bisogno e fa solo male) e iniziare la giornata con una bella tazza di acqua calda (e basta).

Cristina ha detto...

nuuuoooo pilates nuuuoooo... e' una tortura legalizzata

Kanachan ha detto...

pilates non l'ho mai fatto, ma mi incuriosisce non poco... come stanno i tuoi muscoli oggi? ;) ciao!!!

ApeRegina ha detto...

ma scusa, che cavolo mangi???

ApeRegina ha detto...

ma scusa, che cavolo mangi???

Blackswan ha detto...

a me il Pilates piace :)