lunedì 10 dicembre 2012

Bloggers twitterosi , consigliatemi!

Allora, sto pensando anche io di fare il grande passo, insomma dopo Benedetto XVI sai quanta gente si iscriverà, non credevo di finire anche io a fare quello che fa la massa, ma almeno proviamo.
Del resto anche molti di voi blogger cinguettano e quindi perchè non provare?
Sperando che non arriverà mai il giorno in cui tutti voi blogger e pure Benny decidiate di buttarvi da un ponte , che prima o poi mi toccherebbe seguirvi .

Bene, allora se avete già avviato la presenza del vostro blog su Twitter e siete quindi in grado di darmi consigli e suggerimenti basati sulla vostra esperienza , se vi va potete rispondere a queste domande, che riflettono le mie maggiori perplessità e curiosità.

1)  Posso chiamare il mio account o quello che è con il nome del blog? mica è solo per persone fisiche, no vero?

2) E' divertente? (cosa fondamentale)

3) E' realmente utile ad incrementare i lettori o ampliare la fascia di persone che vi raggiungono e leggono quello che scrivete?

4) Quanto è complicato il tutto, l'interfaccia ecc?

5) Avete intenzione di continuare o vi siete pentiti perchè magari lo trovate superfluo?

6) Sareste disposti a seguirmi se mi iscrivessi?

'azie!

14 commenti:

Nonsense ha detto...

oddio quante domande...
ti basta sapere che sono iscritta da due anni, ho postato sì e no 10 tweet e... no, non mi piace affatto, né scriverci né seguire gli altri da lì. parere personale, eh...

Alex V ha detto...

Non mi entusiasma. Inizialmente sì, pare porti qualche follower in più. Ma mi ha già stufato.
E poi, ora che c'è anche Benny, è diventato troppo mainstream...:P
Alex V

Amarillys ha detto...

1) si, puoi.
2) molto divertente!innanzitutto non é invasivo come fb, poi puoi solo scrivere il tuo stato, condividere foto o video e, fortunatamente, non ci sono pagine, gruppi o possibilità di condividere link o cose simili.
3) si, é utile, io mi sono fatta un'account twitter solo per far conoscere il blog e, non solo ho incrementato i follower, ma ho conosciuto anche persone molto simpatiche!
4) molto semplice, se ci riesco io..
5) nessun pentimento!
6) certo!

D'Aria ha detto...

Se vuoi io sto qui:
https://twitter.com/GiardinoDiDaria

Non lo uso tantissimo, però devo sforzarmi perchè per lavoro mi serve.

E' molto "veloce" e per seguirlo bene un po' di impegno ci vuole.

Se vieni ci facciam compagnia tra quelli dell'ultimo banco!

Erika ha detto...

anche io mi sono iscritta, forse meno di un mese fa, e scrivo un sacco di boiate (bisogna ringraziare che non scrivo anche sulla tazza...)
devi entrare nella mentalità del "posto tutto quello che mi capita di pensare" e diventa una sorta di tuo cervello parlante...
più i tuoi tweet sono interessanti e più girano, più girano e più gente ti inizia a seguire!! io ovviamente ti farò pubblicità, perchè sì, ti conviene fare un account per il blog piuttosto che uno personale.. oppure come fanno altri blogger, lo puoi chiamare gegge e twitti cose del blog
fammi sapere, il bottone di twitter è nel mio blog ;)

...ma la notte no! ha detto...

sono iscritta da poco...
allora... io ho usato come cognome Malanotteno, come su Fb, senza un problema. Non lo trovo molto divertente e non è che c'abbia avuto questo boom di follower (però è pure vero che non lo facevo per quello!), è una cavolata da usare e molto utile se vuoi rimanere aggiornato, per cui: no non sono pentita. E per finire: si, potrei seguirti

gegge ha detto...

mmm un pó di opinioni contrastanti... però direi almeno di provarla poi ho capito che la cosa è soggettiva. :-) attendo altre esperienze e pareri comunque grazie a tutte quelle già intervenute ( ps ma che ho solo lettrici femmina ? nun sia mai dopo non posso piú fare post maschilisti :-/

Cervello Bacato ha detto...

Volevo giusto chiederti qualche giorno fa di iscriverti a twitter, così da cazzeggiare allegramente su quel social. E' divertente, specie se inizi a seguire e prendere in giro gente come la cara Flavia Vento, che non comprendendo il sarcasmo s'è pure aggiunta tra i miei follower.. Valla a capire.. Comunque iscriviti! E' semplice da usare, basta capire a cosa servono le parole #scrittecosì, e puoi usare il nome Pensieri e cassate o quello che vuoi! E aiuta a incrementare il pubblico, almeno secondo me :)

kermitilrospo ha detto...

solo il fatto che il papa è su twitter sarebbe un valido motivo per non iscriversi mai... piuttosto l'inferno!!

Nonsense ha detto...

dio, Kermit, quanto ti condivido.

Chiara ha detto...

Vai su, twitterati anche tu. Se ce l'ho fatta anche io, ce la faranno tutti.
Sarà un piacere leggere le tue cassate anche su twitter :-)
Certe volte devo smettere di leggere, onde evitare di ridere in pubblico come una deficiente davanti al cellulare (ti leggo spesso da lì).

L'antipatica ha detto...

vai di cinguetto :)

Sig.na Silvietta ha detto...

Io ci sono da un anno più o meno ma devo dire che lo uso davvero poco...
o meglio.. leggo tanto ma cinguetto poco..
lo trovo divertente per leggere notizie e opinioni ma per scrivere cose tipo " buongiorno a tutti stamani sono nera" vedo più adatto FB ...
twitter per me serve principalmente a condividere notizie più che stati d'animo , o meglio , serve per esprimere la tua opinione circa un argomento. Su twitter , per interagire con un argomento preciso ci sono gli hastag ( #) esempio ultimamente va parecchio di moda #iononlovoto riferito ... indovina a chi?
Che dire.. se ti iscirivi io ti seguo di sicuro, quanto alla visibilità al blog... non so, forse qualche lettore in più a me l'ha portato ma si parla di numeri davvero piccoli ( 2?Forse 3 ?)

p.s. io sono irvi75 su Twitter!

gegge ha detto...

Chiara....grazie, davvero. Mi fa sempre un piacere enorme quando leggo che vi ho fatto ridere ;)